Ravenna, turismo. Ancisi (Lpr): "Gravi errori sul sito del ministero"

Ravenna, turismo. Ancisi (Lpr): "Gravi errori sul sito del ministero"

Ravenna, turismo. Ancisi (Lpr): "Gravi errori sul sito del ministero"

Date sbagliate, romanico confuso con il barocco e stile gotico sostituito con l'arte bizantina. Sono gli errori riscontrati da Alvaro Ancisi, capogruppo di Lista Per Ravenna, sul sito del ministero del Turismo (www.italia.it), che alla voce "cose da vedere a Ravenna", fino a pochi giorni fa diceva: "I capolavori di questa citta' sono un esempio della magnificenza acquisita nel '600, periodo in cui la citta' ha svolto il ruolo di capitale. Tra questi ricordiamo la basilica barocca di sant'Apollinare nuovo, il gotico mausoleo di Teodorico e la Basilica di Sant'Apollinare in Classe con i suoi meravigliosi mosaici".

 

Anzitutto Ancisi ricorda che Ravenna e' stata capitale dell'Impero Romano di occidente dal 402 al 476 dopo Cristo, e quindi non nel '600 come dice il sito del ministero. La basilica di Sant'Apollinare Nuovo, poi, e' paleocristiana romanica, e di barocco ha solo l'abside ed e' un barocco minore e povero.

 

Per quanto riguarda il mausoleo di Teodorico, poiche' risale al 520 dopo Cristo, non puo' essere gotico, perche' questoha preso piede soltanto a partire dal VII secolo, in Francia. "Ovviamente- afferma Ancisi- avremmo tutti preferito che tra i servizi turistici della Regione, della Provincia e del Comune almeno uno si fosse accorto subito degli errori marchiani compiuti dal ministero del Turismo ai danni della nostra citta', provvedendo a chiederne la correzione".

 

 

Commenti (2)

  • Avatar anonimo di senzaaggettivi
    senzaaggettivi

    Ho commesso un errore, intendevo 19 gennaio.

  • Avatar anonimo di senzaaggettivi
    senzaaggettivi

    Per precisione, segnalo che la cosa era già stata evidenziata da diversi blogger su internet e sui social network da inizio gennaio, e che ovviamente alcuni di essi avevano provveduto a scrivere anche alla redazione del portale, che ha corretto il tutto intorno al 19 febbraio.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -