RAVENNA - Una serata dell'altro mondo

RAVENNA - Una serata dell'altro mondo

RAVENNA - C’erano quasi 180 persone martedì 2 maggio nella suggestiva sala dell’Almagià per partecipare alla serata di solidarietà organizzata a favore di quattro “opere” rappresentative di realtà non-profit impegnate nei settori dell’assistenza e dell’educazione. “Qualcosa dell’altro mondo in questo in questo mondo” era il titolo dell’iniziativa, a testimonianza della possibilità di dar vita, in una società caratterizzata spesso da egoismo e indifferenza, a espressioni concrete di generosità e altruismo che aprono un orizzonte di speranza e fiducia nel futuro.

E questa testimonianza è stata portata dai responsabili di A.V.S.I., dell’Associazione Cometa di Como, della Fondazione Enzo Piccinini di Modena e della Casa di S.Giuseppe e S. Rita di Castel Bolognese che, presentando con brevi filmati la vita delle loro “opere”, hanno raccontato dal vivo la loro esperienza, nata dal desiderio comune di dare pienezza alla propria vita offrendo ad altri la possibilità di una vita migliore.

“Poteva sembrare la “solita” serata di beneficenza, dove si viene per fare una cena e si fa un’offerta per dimostrare la propria generosità: è stata invece una dimostrazione della vita come bellezza, e questo è quello che più ha colpito tutti noi”. Così Cristina Mazzavillani Muti concludendo la serata ne ha colto pienamente il significato esprimendo i sentimenti e le impressioni dei partecipanti. Gli applausi, i momenti intensi di ascolto in un silenzio impressionante carico d’attenzione e vera commozione hanno accompagnato, fra una portata e l’altra, la presentazione dei filmati e l’esibizione del coro “Les Choristes” diretto da Angelo Nicastro, un complesso di quaranta ragazzi nato dalla passione educativa di alcuni insegnanti delle nostre scuole, che ha ricevuto i complimenti del maestro Muti e del sindaco Fabrizio Matteucci.

Fra le tante persone presenti, molti rappresentanti del mondo della cultura, della medicina (presente anche il presidente dell’ordine), e dell’imprenditoria ravennate. La serata si è protratta fin oltre la mezzanotte e tutti nel lasciare la sala hanno espresso la loro soddisfazione per aver partecipato a qualcosa di bello e significativo. E’ parso così evidente quanto messo a titolo dell’iniziativa, che anche in questo mondo opaco, smarrito e violento “qualcosa dell’altro mondo è davvero possibile”.


Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -