Ravenna, UniCredit presenta i risultati del Rapporto Piccole Imprese

Ravenna, UniCredit presenta i risultati del Rapporto Piccole Imprese

Ravenna, UniCredit presenta i risultati del Rapporto Piccole Imprese

RAVENNA - L'internazionalizzazione è la grande opportunità  che le piccole imprese di Ravenna possono e devono cogliere per rilanciare l'economia del territorio. Questo il principale risultato del Settimo Rapporto sulle Piccole Imprese di UniCredit, i cui dettagli locali sono stati presentati oggi a Ravenna.

 

"Secondo i risultati del Rapporto - ha spiegato Luca Lorenzi, Responsabile de Territorio Centro Nord di UniCredit - tra le piccole imprese locali, è diffusa l'opinione che il processo di internazionalizzazione abbia risvolti positivi per il sistema microimprenditoriale della zona. In particolar modo gli imprenditori ravennati intervistati segnalano, in misura maggiore rispetto al dato regionale e nazionale, due risvolti positivi legati a nuovi processi di internazionalizzazione: l'apertura di nuovi sbocchi commerciali (36,5%) e una maggiore richiesta di personale qualificato (35,6%) che implica un miglioramento qualitativo dei prodotti  e servizi offerti. Allo stato attuale si registra tuttavia come, per tre piccole aziende su quattro, l'area in cui si sviluppa il business raramente supera i confini provinciali e regionali".

 

Per quanto riguarda la fiducia dei piccoli imprenditori di Ravenna, rilevata tra giugno e settembre 2010 e relativa ai futuri 12 mesi, si conferma il perdurare di una situazione di incertezza. Per le piccole imprese di Ravenna le aspettative per il futuro prossimo sono in linea (indice di fiducia pari a 101) rispetto a quelle rilevate a livello regionale (101) e  inferiori a quello nazionale (104). Rispetto alla rilevazione effettuata l'anno scorso, il dato registra un'importante flessione (-6 punti), tendenza comunque riscontrabile anche in ambito regionale e nazionale.

 

Tuttavia sono proprio le piccole imprese più internazionalizzate ad esprimere livelli maggiori di fiducia per il futuro: in Emilia Romagna, infatti, l'indice di fiducia delle microaziende attive sui mercati esteri supera di 8 punti quello delle altre (108 vs 100). QQqQWQQQuesto dato testimonia come per le piccole imprese del territorio la proiezione sui mercati internazionali non rappresenti più solo un'opzione, ma una vera e propria necessità.

 

I risultati dell'indagine confermano l'importanza di un rapporto stabile con la propria banca, specie se internazionalizzata, in un'ottica di reciproca trasparenza e informazione. Dal canto suo, la banca deve offrire prodotti e servizi mirati, per ridurre i costi fissi associati ai processi di internazionalizzazione. In particolare, per il 69,2% delle imprese di Ravenna interpellate risulta prioritario che la banca di riferimento possa contare su una rete sportelli capillarmente diffusa sul territorio e, al tempo stesso, per il 51% del campione, caratterizzata da una presenza diffusa a livello internazionale

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per quanto riguarda le altre istituzioni, particolare importanza viene attribuita alle associazioni di categoria e al ruolo di supporto all'internazionalizzazione delle piccole imprese  che esse possono svolgere.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -