RAVENNA - Università: 624mila euro per il polo ravennate

RAVENNA - Università: 624mila euro per il polo ravennate

RAVENNA - Si è svolta questa mattina, presso il Rettorato dell’Università di Bologna, la riunione del comitato di coordinamento dei Poli Universitari Romagnoli sotto la presidenza del prorettore Guido Gambetta.


Per il Polo ravennate erano presenti l’assessore provinciale all’Università, Massimo Ricci Maccarini, e il presidente del polo ravennate, Andrea Contin.


In discussione il rendiconto della visita dei rappresentanti del Ministero al centro di Bertinoro e alle sedi cesenati, l’approvazione dei finanziamenti per l’edilizia decentrata e il parere in merito all’attivazione di nuovi corsi di laurea e al mantenimento di quelli esistenti.


“Per quanto riguarda i fondi per l’edilizia inerenti il polo ravennate - spiega l’assessore Ricci Maccarini - sono stati approvati finanziamenti per complessivi 642 mila euro, da destinarsi agli arredi di palazzo Verdi (190 mila euro), agli arredi degli Ex Asili (97 mila euro) e i restanti 355 mila euro per manutenzioni varie agli immobili”.


“Il prorettore Gambetta – continua Ricci Maccarini – ci ha riferito che i valutatori del ministero gli hanno manifestato di aver ricevuto un’ottima impressione delle sedi visitate e dei rapporti consolidati dell’università con gli enti locali e le fondazioni di sostegno.

In particolare è stato rilevato uno sforzo finanziario serio e costante da parte degli enti locali, tale da garantire un futuro sicuro ai poli romagnoli e un conseguente parere favorevole da parte del nucleo di valutazione del ministero”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Infine è iniziata la valutazione dei nuovi corsi di laurea per l’espressione del parere obbligatorio da rendere all’Ateneo che verrà definitivamente emanato nella riunione prevista per il 6 marzo.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -