RAVENNA - Veltroni al Pala De Andrè: ''La mia non è una campagna a 42 pollici''

RAVENNA - Veltroni al Pala De Andrè: ''La mia non è una campagna a 42 pollici''

RAVENNA - Altro bagno di folla in Romagna per il leader del Partito democratico, Walter Veltroni, che venerdì sera a Ravenna ha parlato di fronte ad oltre tremila persone che hanno gremito il Pala De Andrè. Il candidato premier è stato accolto da cori da stadio e dall’entusiasmo dei militanti del Pd. "Il successo è quello della fatica quotidiana, non quello di andare in tv", ha detto Veltroni, mostrando il disegno regalatogli da un bambino con scritto: “Io tifo Veltroni”.


Quella che sta conducendo in giro per l'Italia, ha chiarito l’ex sindaco di Roma, e' una campagna elettorale che non si sostanzia nei dibattiti televisivi, ma vive del contatto con la gente e con i problemi dei cittadini. "Piu' che fare una campagna elettorale a 42 pollici, a 48 o quello che è – si è sfogato Veltroni -, preferisco farla cosi', nel Paese, con un legame di massa, reale, fatto con i cittadini, con la loro vita, con i loro problemi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

FRECCIATA A BERTINOTTI - "Qualcuno e' sceso dallo scranno della presidenza della Camera e ha riscoperto la lotta di classe", ha fatto notare il leader del Pd e candidato premier, Walter Veltroni, durante il suo comizio elettorale, ribadendo che "e' sbagliato riproporre il conflitto. La lotta di classe degli operai contro i padroni non mi piace".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -