Ravenna: venerdì la premiazione per la Fedeltà al Lavoro

Ravenna: venerdì la premiazione per la Fedeltà al Lavoro

RAVENNA - Venerdì 18 dicembre presso la Sala Cavalcoli in viale Farini n. 14, alle ore 10, la Camera di commercio di Ravenna assegna, come è tradizione dal 1952, il Premio Fedeltà al Lavoro e al Progresso Economico. Con questa importante iniziativa viene anche inaugurata la grande sala dopo i lavori di restauro alla presenza del Presidente della Regione Emilia Romagna Vasco Errani.

Il Premio Fedeltà al lavoro, che l'ente camerale rinnova annualmente per sottolineare il valore etico, sociale e civile del lavoro e dell'attività imprenditoriale, acquista un significato particolare in questo 2009 che sta per chiudersi.

 

"Un anno - commenta il presidente della camera di commercio, Gianfranco Bessi - che deve essere ricordato non solo come uno dei più difficili nella storia dell'economia internazionale, ma come un punto di svolta, una occasione per nuove, più grandi opportunità. Il lavoro - fatto di intelligenza creatività sacrificio - e l'impresa, che svolge un ruolo insostituibile per la creazione di benessere diffuso sul territorio e per la tenuta sociale, sono i valori fondativi su cui contare per dare vita a un nuovo e diverso sviluppo".

 

I diplomati della 29a edizione del Premio (39, appartenenti ai vari settori economici) riceveranno medaglie e relative pergamene nel corso di una pubblica cerimonia, alla presenza delle massime autorità istituzionali e dei rappresentanti del mondo economico locale.

 

Nel tempo il premio ha modificato i criteri di attribuzione tenendo conto delle trasformazioni economiche e sociali e ha aggiunto alla longevità e all'importanza dell'impresa nel territorio i temi dell'innovazione tecnologica e della responsabilità sociale. Da cinque anni, poi, nella stessa occasione viene attribuito il Premio Teodorico a personalità, legate a Ravenna, che si sono particolarmente distinte nei più svariati campi (economico, professionale, artistico, sportivo...) accrescendo così il prestigio della comunità provinciale. Per il 2009 gli esempi di eccellenza sono tre. Per il mondo della ricerca il riconoscimento è stato assegnato alla memoria di Silvio Buzzi, oncologo e ricercatore scomparso recentemente: la validità terapeutica della molecola antitumorale CM197, da lui scoperta, è stata provata da studi rigorosi e dagli ottimi risultati ottenuti in Giappone dalla sperimentazione clinica.

 

Per il mondo della cultura il premio è stato conferito a Domenico Berardi, ex direttore dell'archivio storico del Comune di Ravenna, giornalista e autore di numerose pubblicazioni, accademico e membro del consiglio direttivo dell'Istituto regionale per i beni culturali dell'Emilia-Romagna.

A Marcello Miani, campione mondiale di canottaggio, va il riconoscimento per il settore dello sport.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -