RAVENNA - Ventiquattro studenti regalano sogni alla Bosnia

RAVENNA - Ventiquattro studenti regalano sogni alla Bosnia

RAVENNA - Per le prossime due settimane Tuzla potrà sognare il proprio futuro discutendo i progetti di riqualificazione urbana che 24 studenti e laureandi del corso di architettura e composizione architettonica, guidati dal loro professore, Stefano Dosi, e dal collega Alessio Erioli, hanno allestito nella città bosniaca.


Tuzla è una cittadina del nord est della Bosnia Erzegovina di oltre 160mila abitanti; da anni ha in corso un protocollo di cooperazione con la Provincia di Ravenna, da cui è nata una convenzione con l’Università di Bologna.


Le proposte progettuali hanno fornito valide soluzioni ad alcuni nodi urbani irrisolti e si sono poste come utili guide per l’ Istituto di Urbanistica della città, operando realisticamente come un intervento unitario declinato su più fronti. Hanno parlato un linguaggio contemporaneo, con grammatica e metriche moderne, comprensibili e comunicative, decretando il pieno successo dell’iniziativa. Gli studenti si sono inoltre fatti portavoce delle proprie proposte, illustrandole alla platea, accanto ai propri elaborati grafici e plastici.


“Gli studenti di Dosi hanno letteralmente rivoltato la città come un calzino – riferisce un entusiasta Francesco Giangrandi, presidente della Provincia di Ravenna, al ritorno da Tuzla dopo aver inaugurato , insieme al sindaco Jasmine Imamamovic, la mostra -.Tuzla è già una città europea nel cuore della sua gente e, pur tra tanti problemi ed emergenze, non vuole rinunciare a pensare al suo futuro”.


La mostra, documentata da un ricco catalogo, è stata presentata anche a Nis (Serbia) dove è in corso l’annuale incontro internazionale di urbanistica e pianificazione dell’area balcanica, e verrà allestita anche a Ravenna il prossimo gennaio. Tutto il progetto è stato finanziato con fondi della comunità europea Interreg IIIA, progetto AdriaLink, al quale partecipano congiuntamente la Regione Emilia - Romagna e le Province di Ravenna e Rimini.


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -