RAVENNA - Verso la conclusione la quinta edizione di 'Energia in Gioco'

RAVENNA - Verso la conclusione la quinta edizione di 'Energia in Gioco'

RAVENNA - La quinta edizione di Energia in Gioco, il progetto che Enel dedica, dal 2004, a docenti e studenti delle scuole italiane di ogni ordine e grado, si avvia a conclusione. Anche quest’anno i numeri hanno confermato il successo del progetto: 160 classi, 70 insegnanti hanno partecipato nel ravennate al percorso formativo per conoscere il mondo dell’energia attraverso i linguaggi e le tematiche della scienza. A livello nazionale, il progetto ha coinvolto finora 6.120 classi, 11.700 docenti.


“L’anno scorso ho avuto il privilegio di far parte della giuria – commenta l’assessore provinciale all’ambiente Andrea Mengozzi – e ho constatato che i lavori delle scuole sono sempre di qualità sorprendente. Il risparmio energetico necessita di una consapevolezza che con questo progetto educativo cresce già fin dalla scuola. Il nostro territorio risponde con entusiasmo all’invito di Enel che offre una straordinaria opportunità di crescita per studenti e insegnanti mettendo a disposizione competenze e risorse”.


Nell’edizione di quest’anno, visto che Enel si conferma sempre più come una multinazionale presente in 21 Paesi del mondo, è stata rafforzata la vocazione internazionale del progetto, per far sì che temi come energia, scienza e risparmio energetico vengano raccontati da diversi punti di vista: un primo passo per cominciare a pensare l'energia, la scienza e le tematiche ad esse connesse in termini globali e non più locali.


Il network internazionale di Energia in gioco si è esteso quindi agli studenti di Slovacchia, Romania, Bulgaria, Guatemala, Cile, Costa Rica e Massachusetts: tutti protagonisti di Young Energy, la rete internazionale di giovani, nata per approfondire la realtà energetica dei Paesi dell’Europa e dell’America in cui Enel opera.


Da quest’anno, Energia in gioco propone un’ulteriore novità: anche i singoli studenti potranno accedere al sito Internet, registrandosi a My Energy Space, la sezione a loro dedicata, tutta da personalizzare. Un luogo, nella rete, dove i ragazzi possono conoscersi e mettersi in contatto per scambiare informazioni, curiosità e novità sul mondo dell’energia e sulle ultime scoperte compiute in campo scientifico


Il kit didattico, consegnato a ogni classe che ne ha fatto richiesta, si è confermato un utile strumento di lavoro per le scuole, per illustrare la storia dell’energia, per fornire informazioni e approfondimenti scientifici; il sito Internet dedicato, rinnovato nella grafica e arricchito nei contenuti, racconta l’energia elettrica in modalità interattiva e contiene un apposito canale scienza con le grandi scoperte, la vita degli scienziati, esperimenti interattivi e i risvolti pratici delle scoperte scientifiche nella vita di tutti i giorni.


A Energia in Gioco è abbinato un grande concorso che mette alla prova le conoscenze, e le capacità comunicative e progettuali dei ragazzi con due modalità di partecipazione: un quiz e una prova progetto. Rispetto alle precedenti edizioni quest’anno la prova progetto propone agli studenti una nuova sfida: un unico tema, Tante idee luminose per la tua città, per stimolare gli studenti a migliorare l’utilizzo dell’energia elettrica nei luoghi in cui viviamo, per trasformare le nostre città in modelli di efficienza energetica e di risparmio a beneficio dell’intera collettività.


Enel premierà l’impegno e la creatività degli studenti, dei docenti e delle scuole con lettori mp3 ZEN, iPod nano e shuffle, software “More Brain Training del Dr. Kawashima: Quanti anni ha il tuo cervello?” e Nintendo DS Lite, navigatori, cornici digitali per fotografie e week end in una capitale europea. Inoltre, a testimonianza dell’impegno costante verso il mondo della scuola, Enel stanzierà per i primi tre istituti classificati a livello nazionale un finanziamento rispettivamente di 6.000, 3.500 e 1.500 euro.

§Nell’anno scolastico appena trascorso il progetto ha fatto il pieno di energia e ha creato un vero e proprio network fra giovani di diverse nazionalità: 545.000 studenti, 8.000 scuole, 145.000 ragazzi impegnati nel concorso finale.

L’iniziativa ha ricevuto il patrocinio di Ján Figel, Commissione Europea - Istruzione, Formazione, Cultura e Gioventù.


Per informazioni: Numero Verde 800.228722,

dal lunedì al venerdì, ore 9-13 e 14-18

web: energiaingioco@lafabbrica.net e www.enel.it/energiaingioco



Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -