Ravenna, viaggio nell'archeologia dell'Emilia-Romagna

Ravenna, viaggio nell'archeologia dell'Emilia-Romagna

RAVENNA - L'Unione di prodotto, città d'arte, cultura e affari e la Provincia, soggetto capofila, propongono un "Viaggio nell'archeologia dell'Emilia Romagna". "Si tratta - spiega l'assessore provinciale al turismo Libero Asioli - di un progetto per avvicinare i giovani e il pubblico generico all'archeologia. Aderiscono all'iniziativa, oltre alla Provincia, altri sette soggetti pubblici: i Comuni di Ravenna, Rimini e Bologna e le Province di Rimini, Ferrara, Modena e Forlì-Cesena. Due le nuove adesioni rispetto all'anno scorso: il Comune di Bologna e la Provincia di Forlì-Cesena."

 

Gli strumenti scelti per promuovere il turismo archeologico sono quattro coordinati tra loro: un opuscolo, un segnalibro, il sito internet archeoavventura.it e un concorso a premi.

"Col segnalibro - prosegue Asioli - sarà pubblicizzato il sito e il concorso; sul retro infatti, con le istruzioni per partecipare al concorso, figura l'invito a mandare "la tua foto" per partecipare al concorso "Vinci la tua archeoavventura". Entro il 10 gennaio 2011, potranno essere inviate le foto; quelle ammesse saranno visibili in corso d'opera sul sito web. Il 30 gennaio 2011 sarà comunicato il nome del vincitore del concorso che a partire da febbraio potrà usufruire del soggiorno messo in palio come premio."

 

L'opuscolo "Archeoavventura: Viaggio nell'archeologia dell'Emilia-Romagna" raccoglie le descrizioni, in inglese e in italiano, dei siti archeologici e le proposte commerciali a carattere stagionale. Il sito web invece rende accessibili tutte le informazioni sul circuito di eccellenze archeologiche della regione. A questo proposito sarà presente, per un mese, una pubblicità contestuale sul motore di ricerca Google. Il progetto sarà adeguatamente pubblicizzato con dei banner sui siti della stampa specializzata: Archeologia Viva e Archeo. E' anche previsto un redazionale sul numero cartaceo di settembre di Archeologia Viva.

 

In rete troveranno posto gli eventi, a tema archeologico, e i pacchetti turistici creati ad hoc dagli operatori privati associati. "Sarà questa - sottolinea Asioli - la sede privilegiata per fidelizzare il target destinatario del progetto e un luogo di incontro con una domanda potenziale."

 

Chiunque potrà inviare una foto scattata nel contesto del viaggio e accompagnarla con una frase che ne esprima le emozioni. Una giuria premierà l'abbinamento di foto e frase ritenuta più efficace.

Il premio al vincitore consiste in un soggiorno per due persone in una delle località proposte dal progetto. Il soggiorno è offerto gratuitamente dagli operatori turistici privati del territorio, soci dell'Unione di prodotto."

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -