Ravenna: vicenda Ineos, per Matteucci "Siamo in un passaggio delicato"

Ravenna: vicenda Ineos, per Matteucci "Siamo in un passaggio delicato"

RAVENNA - "Stiamo seguendo da tempo l'evoluzione della situazione e giovedì prossimo faremo il punto in un incontro già convocato da alcuni giorni con i sindacati in modo da scambiarci tutte le informazioni disponibili e capire quale può essere il ruolo degli Enti Locali. E' evidente che siamo in un passaggio delicato non solo perché di questi "incidenti" ne capitano sempre più spesso, ma perché leggiamo che l'industria è in discesa libera e che la chimica è tra i settori più colpiti, leggiamo che il Governatore del Veneto Galan dice che si deve accettare che entro il 2015 la chimica deve lasciare definitivamente Marghera e questo non è un fatto irrilevante nemmeno per Ravenna".

 

Sono le prime parole di una dichiarazione congiunta del sindaco di Ravenna, Fabrizio Matteucci, e dell'assessore alle Attività Produttive, Matteo Casadio, in merito alla questione Ineos.

 

"Come Enti Locali dobbiamo, ad esempio, pur rimanendo ancorati alla delicata contingenza che riguarda INEOS, aiutare il sistema anche a guardare avanti. Il nostro auspicio - dichiarano - è aprire al più presto un confronto con le imprese insediate nel Comparto ex Enichem, di cui va apprezzato lo sforzo ad un sempre più forte coordinamento, al fine di definire insieme le strategie di sviluppo del Comparto che dovranno essere tradotte in un progetto da inserire all'interno del Piano Operativo Comunale".

 

"Noi vorremmo che la valorizzazione delle aree produttive disponibili all'interno del Comparto stesso, rispondano ad una logica condivisa dello sviluppo che parta dall'esigenza di qualificare il nostro sistema economico, privilegiando la qualità degli investimenti ed il loro potenziale valore aggiunto sul territorio in termini di innovazione e di occupazione, superare le difficoltà della chimica, ma anche rilanciarne il ruolo e legare a stretto filo gli investimenti che ci apprestiamo a fare sulla ricerca proprio a questa logica".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Non è il tempo di improvvisare - concludono sindaco e assessore - e quello di Ineos è un segnale in più che ci deve convincere della necessità di intervenire insieme, anche con il coinvolgimento delle organizzazioni sindacali.  Vogliamo partire dal Comparto ex Enichem proprio per sperimentare questo approccio che dovrà riguardare anche gli altri grandi Comparti da attuare in sede di Piano Operativo Comunale, dalle Bassette fino alla Classicana".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -