Ravenna, ''buoni casa'': dal 20 giugno si accettano le domande

Ravenna, ''buoni casa'': dal 20 giugno si accettano le domande

Ravenna, ''buoni casa'': dal 20 giugno si accettano le domande

Ravenna - Manutenzione della casa, messa a norma e sicurezza di impianti elettrici e a gas; pulizia e imbiancatura dei muri, sono solo alcuni dei lavori che proprietari o inquilini potranno realizzare spendendo solo la metà, grazie al fondo di 250mila euro di contributi, messo a disposizione dalla Fondazione Banca del Monte di Ravenna e Bologna. L'iniziativa "incentiva a fare quei lavori che tempi di crisi le famiglie tendono a rinviare", ha dichiarato il sindaco Fabrizio Matteucci.

 

"Dà lavoro a tante piccole e medie imprese artigianali del nostro territorio", ha aggiunto.  Mentre già diversi cittadini si stanno informando sulle modalità e i requisiti per ottenere i "buoni casa", è bene ricordare che le domande, corredate da preventivo e reddito Isee, vanno presentate a partire dal  20 giugno prossimo e verranno accolte fino ad esaurimento del fondo.

 

Pertanto,  in vista di tale data, gli interessati hanno davanti i giorni utili per preparare la documentazione da allegare alla domanda: certificazione Isee del reddito familiare 2010, da richiedere ai patronati e/o ai Caf (il valo­re ISEE non deve superare i 14mila euro, o 18mila nel caso in cui un componente della famiglia abbia perso il lavoro per circostanze unicamente riconducibili alla congiuntura eco­nomica negativa) e il preventivo di spesa dell'intervento che si intende realizzare che deve essere redatto da una ditta locale.

 

Tale documentazione andrà consegnata  ai seguenti uffici comunali: • Ufficio Relazioni con il Pubblico del Comune di Ravenna, via Da Polenta 4 Ravenna, o nelle sedi delle Circoscrizioni; oppure allo Sportello predisposto dall'ente gestore: Con­sorzio Agape, via De Gasperi 67 Ravenna.

 

I contributi verranno erogati dal Con­sorzio Agape,  per conto della Fondazione bancaria, attraverso "buoni casa" che andranno a coprire 10 euro su 20 di spesa fino a un massimo di 200 buoni, pari a 2mila euro (Iva inclusa). Il bando e i moduli di domanda sono a disposizione all'Urp, nelle sedi delle circoscrizioni, al Consorzio Agape e scaricabili dal sito www.comune.ra.it

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -