Ravenna: 'Edipo classico e contemporaneo', le storie di Edipo tra riscritture e performance

Ravenna: 'Edipo classico e contemporaneo', le storie di Edipo tra riscritture e performance

Edipo classico e contemporaneo. Le storie di Edipo tra riscritture e performance': questo il titolo del convegno internazionale che si terrà mercoledì alle 14 e giovedì alle 9 presso il Dipartimento di Storie e Metodi per la Conservazione dei Beni Culturali di Ravenna. Al centro delle due giornate di lavori, organizzate da Francesco Citti e Alessandro Iannucci, docenti della Facoltà di Conservazione dei Beni Culturali, il tema delle numerose variazioni su un mito continuamente riscritto, rivisto e tradotto in categorie contemporanee sulla base del modello rappresentato dalla tragedia Edipo re di Sofocle.

 

"L'Edipo re di Sofocle è un dramma classico ma anche contemporaneo - spiega Iannucci -. Ed è forse questo il destino più opportuno dei classici, permanere nella continua trasformazione, nelle infinite riscritture e imporsi sempre come contemporaneo o scomparire. Il convegno intende seguire alcuni dei fili di questa metamorfosi di un mito e di un dramma che si propone ancora come attualissima riflessione sul destino dell'uomo".

 

Grazie al supporto di RavennaTeatro, mercoledì 24 marzo alle 21 i lavori del convegno si intrecceranno con lo spettacolo Edipo re (con Franco Branciaroli, regia di Antonio Calenda) in programma al Teatro Alighieri di Ravenna fino al 25 marzo, cui parteciperanno i  convegnisti e gli studenti della facoltà di Beni culturali. Il regista Antonio Calenda sarà tra i protagonisti della tavola rotonda in programma giovedì 25 nella sala Corelli del Ridotto del teatro Alighieri insieme a Edoardo Sanguineti ed altri drammaturghi come Marco Martinelli, Edoardo Erba e Fabio Mangolini.

 

Il convegno, che  realizza un'importante sinergia tra le attività didattiche e di ricerca dell'università e la vita culturale cittadina, è organizzato e promosso da Alma Mater Studiorum - Università di Bologna con il patrocinio della Facoltà di Conservazione dei Beni Culturali, Fondazione Flaminia, Centro Studi La permanenza del classico e il Dipartimento di Storie e Metodi per la Conservazione dei Beni Culturali e in collaborazione con Ravenna Teatro. Teatro Stabile di Innovazione. Info www.rassegna.unibo.it/Edipo.htm

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -