Ravenna: ''Napoletani piagnoni'', la figlioletta muore in ospedale

Ravenna: ''Napoletani piagnoni'', la figlioletta muore in ospedale

Ravenna: ''Napoletani piagnoni'', la figlioletta muore in ospedale

RAVENNA - Una tragedia forse evitabile. Caso di malasanità all'ospedale di Ravenna, dove una bambina di tre anni ha perso la vita per cause ancora da chiarire. La piccola, accompagnati dai genitori, una coppia di Afragola, trasferitasi a Cervia da tempo, aveva accusato i primi malesseri il 26 gennaio scorso: i sintomi si sono gradualmente aggravati, con febbre altissima e perdite di sangue dalla bocca. I genitori impauriti si sono così presentati all'ospedale.

 

Era il 18 febbraio e la piccola aveva la febbre a 38. Il medico che la visitò evidenziò solo un arrossamento alla gola della bambina e muchi al naso. I genitori hanno così riportato a casa la piccola, ma nel pomeriggio la situazione precipita. Oltre alla febbre e alla diarrea si aggiunsero anche macchie di sangue alla bocca.

 

Terrorizzati, i genitori sono tornati Ravenna. Nell'ospedale Santa Maria delle Croci la piccola è stata ricoverata per due ore al pronto soccorso. Mentre i genitori attendevano disperati notizie sulla figlioletta, un dipendente in camice avrebbe esclamato: "Eccoli, i soliti napoletani piagnoni...". Purtroppo l'odissea della piccola è culminata il 19 febbraio scorso con la morte per arresto cardiaco. Ed i genitori hanno presentato un esposto in Procura: subito il pm ha disposto l'autopsia. I medici indagati sarebbero almeno tre.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I responsabili dell'ospedale affermano che il caso della bambina è stato affrontato "con il massimo scrupolo" e che la bimba era giunta già in condizioni disperate. Quanto all'espressione "napoletani piagnoni" i responsabili del "Santa Maria delle Croci" hanno affermato di "non poter credere ad una simile circostanza" e che tutto il personale è rimasto invece colpito dalla sorte della bimba.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -