RAVENNA - ''Terre Naldi'' in Consiglio provinciale

RAVENNA - ''Terre Naldi'' in Consiglio provinciale

RAVENNA - Il consiglio provinciale ha approvato a maggioranza – contrari i gruppi AN, FI e UDC - un atto d’indirizzo finalizzato ai lavori della prossima assemblea ordinaria della Società consortile Terre Naldi e approvato il bilancio 2006.


La Provincia partecipa a Terre Naldi con una quota di capitale sociale pari al 17% e “svolge una funzione essenziale per lo sviluppo di un polo scientifico e di ricerca vitivinicola a favore dell’agricoltura provinciale e regionale” ha sottolineato l’assessore provinciale all’agricoltura Libero Asioli. “La società sta conoslidando la propria attività con un bilancio in utile , nel 2006, per l’ammontare di 5.345 euro”.

I capigruppo di minoranza hanno così motivato il proprio voto sfavorevole:

Vincenzo Galassini, FI: “Questa società si è mangiata il capitale sociale ed è l’ennesima scatola cinese”. Francesco Morini, UDC: “Il bilancio contiene punti poco chiari”.


Terre Naldi, è una Società Consortile a capitale pubblico e privato, creata 10 anni fa per dotare il territorio di una struttura in grado di sviluppare e servire idee innovative per l'agricoltura ed in particolare la vitivinicoltura A Terre Naldi è stata affidata la gestione dell'Azienda Agricola Naldi, di proprietà del Comune di Faenza, ubicata sulle colline di Tebano a pochi chilometri dalla città di Faenza. L'azienda si trova lungo la vallata del fiume Senio, in una zona da sempre vocata per la viticoltura. La superficie attuale è di 125 ettari; i vigneti si estendono per oltre 60 ettari, sui terrazzi alluvionali scavati dal fiume nel corso dei millenni. I terreni argillosi e limosi conferiscono alle uve prodotte ottime caratteristiche qualitative.


Tra i vitigni coltivati, i rossi Sangiovese, Cabernet Sauvignon, Cabernet Franc, Montepulciano e Terrano; tra i bianchi: Albana, Trebbiano romagnolo, Chardonnay, Pinot bianco, Sauvignon e Pignoletto. Nei locali sotterranei della cantina è stata allestita la barricaia in cui di procede all'affinamento dei due vini di punta "Maccolina" fra i rossi, e "Ripa del Bago" fra i bianchi. A garanzia della qualità delle produzioni, l'azienda è dotata delle certificazioni UNI, EN, ISO 9001/2000, EMAS e sta attuando proprio nel settore vino l'applicazione del processo di tracciabilità.


Dal 1974 Terre Naldi è entrata a far parte del gruppo delle Aziende Sperimentali della Regione Emilia Romagna; in questo ambito partecipa direttamente ai progetti sperimentali finanziati dalla Regione nel settore viticolo. Dal 1999, Terre Naldi, unitamente ad altre istituzioni locali, in particolar modo il Comune di Faenza, ha promosso l'insediamento a Faenza del Corso di Laurea in Viticoltura ed Enologia dell'Università di Bologna, e fornisce supporto logistico e didattico; a questo proposito il Comune di Faenza ha costruito a Tebano una nuova palazzina adibita a laboratori che vengono utilizzati anche dagli studenti del Corso di Laurea per la loro attività formativa. In particolare Terre Naldi ospita gli ultimi tre semestri del Corso, durante i quali sono impartite le materie di carattere specialistico. Il Corso di Laurea offre un percorso di studio volto a fornire una preparazione professionalizzante finalizzata all'utilizzo delle conoscenze fondamentali e delle tecnologie del moderno settore vitivinicolo. I laureati sono abilitati alla professione di Enologo in Italia ed in Europa. Il Corso di studio si articola in sei semestri (due per ogni anno di corso), tre dei quali nella sede di Cesena e tre presso Terre Naldi e le strutture con essa convenzionate, dove gli studenti avranno a disposizione vigneti, cantina sperimentale, laboratori didattici e tutor specializzati”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per annunciare il voto favorevole sono intervenuti i capigruppo Angelo Zoli (Ulivo), Moraldo Fantini (Pri) e Alma Tampieri (RC).

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -