Redditi on-line, l'Agenzia delle entrate: internet è trasparenza

Redditi on-line, l'Agenzia delle entrate: internet è trasparenza

Internet è trasparenza. Così l'Agenzia delle entrate risponde, in estrema sinstesi, al garante della privacy che chiedeva chiarimenti circa la pubblicazione on-line delle denunce dei redditi degli italiani. ''Alla base della decisione l'applicazione della normativa sulla predisposizione e pubblicazione degli elenchi dei contribuenti e di quella del codice dell'amministrazione digitale. Un insieme di disposizioni che disegnano un quadro di trasparenza fiscale", è la spiegazione.

 

L'Agenzia informa che il suo documento "ripercorre l'evoluzione delle norme che hanno regolato la pubblicità degli elenchi. E la norma, nell'attuale assetto dell'amministrazione finanziaria, attribuisce al Direttore dell'Agenzia la fissazione dei termini e delle modalita' per la formazione e la pubblicazione degli elenchi. Si tratta, dunque, di una valutazione amministrativa assunta dall'Agenzia delle Entrate nell'ambito della sua autonomia''.


''La forma di pubblicità dei dati reddituali prevista dal legislatore consiste nella consultabilità dei dati da parte di chiunque - è la tesi dell'Agenzia -. La ratio della norma è quella di favorire una forma di controllo diffuso da parte dei cittadini rispetto all'adempimento degli obblighi tributari. La scelta di Internet quale mezzo di comunicazione è stata fatta per adeguare i comportamenti dell'Agenzia a quanto stabilito dal Codice dell'amministrazione digitale varato nel 2005, che impone alla PA di utilizzare come strumento ordinario di fruibilità delle informazioni la modalità digitale".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -