Referendum 2011, i risultati definitivi di Forlì, Cesena, Ravenna e Rimini

Referendum 2011, i risultati definitivi di Forlì, Cesena, Ravenna e Rimini

Referendum 2011, i risultati definitivi di Forlì, Cesena, Ravenna e Rimini

Arrivano i risultati definitivi dello spoglio delle schede per i referendum 2011 nei capoluoghi delle tre province romagnole. In tutti i casi si segnalano vittorie con percentuali molto alte dei sì. A Forlì città hanno votato circa 56.700 elettori. A Ravenna le persone che si sono recate alle urne sono state 77.800 circa. A Cesena gli elettori sono stati circa 50.500. Infine ammontano a circa 64.500 gli elettori che si sono espressi a Rimini città.

 

A Forlì il sì sul quesito relativo al legittimo impedimento è stato espresso dal 94,9% dei lettori, mentre il no dal 5,1%. Il sì sul quesito sull'energia nucleare ha raggiunto il 94,4%, mentre il no al 5,6%. Il sì sul quesito sui profitti dell'acqua è stato espresso dal 95,5% degli elettori, mentre il no dal 4,5%. Il sì sul quesito relativo alla privatizzazione dell'acqua è stato espresso dal 95,1% degli aventi diritto al voto, mentre il 4,9% si è espresso per il no.

 

Terminati gli scrutini a Ravenna, il sì sul quesito relativo al legittimo impedimento è stato espresso dal 95,5% dei lettori, mentre il no dal 4,5%. Il sì sul quesito sull'energia nucleare ha raggiunto il 94,7%, mentre il no al 5,3%. Il sì sul quesito sui profitti dell'acqua è stato espresso dal 95,5% degli elettori, mentre il no dal 4,5%. Il sì sul quesito relativo alla privatizzazione dell'acqua è stato espresso dal 95,3% degli aventi diritto al voto, mentre il 4,7% si è espresso per il no.

 

Terminati gli scrutini anche a a Cesena: il sì sul quesito relativo al legittimo impedimento è stato espresso dal 95,6% dei lettori, mentre il no dal 4,4%. Il sì sul quesito sull'energia nucleare ha raggiunto il 94,8%, mentre il no al 5,2%. Il sì sul quesito sui profitti dell'acqua è stato espresso dal 95,8% degli elettori, mentre il no dal 4,2%. Il sì sul quesito relativo alla privatizzazione dell'acqua è stato espresso dal 95,4% degli aventi diritto al voto, mentre il 4,6% si è espresso per il no.

 

Ed infine il quadro di Rimini: il sì sul quesito relativo al legittimo impedimento ha raggiunto il 95,5%, mentre il no il 4,5%. Il sì sul quesito sull'energia nucleare ha raggiunto il 95,2%, mentre il no al 4,8%. Il sì sul quesito sui profitti dell'acqua è stato espresso dal 96,2% degli elettori, mentre il no dal 3,8%. Il sì sul quesito relativo alla privatizzazione dell'acqua è stato espresso dal 96% degli aventi diritto al voto, mentre il 4% si è espresso per il no.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -