Referendum, Thomas Casadei (Pd): "Quattro sì per i beni comuni"

Referendum, Thomas Casadei (Pd): "Quattro sì per i beni comuni"

"Le ultime consultazioni elettorali - dalla forte valenza politica oltre che strettamente amministrativa - hanno dato inizio a una vera e propria ondata di cambiamento. I cittadini italiani, che da troppo tempo soffrono della incapacità del governo di dare risposte ai veri problemi del paese, hanno deciso di riprendere in mano la propria storia e provare a scrivere un ...nuovo presente: le destre , berlusconi, la Lega, sono stati sfiduciati nei fatti".

 

Lo ha detto Thomas Casadei, consigliere regionale del PD, sul referendum del prossimo weekend.

 

"Questo dimostra che il popolo italiano c'è, diversamente da quanto avevano cercato di farci credere. Ci sono cittadini che non si rassegnano a divenire sudditi, teleutenti o meri consumatori. Ora si presenta una nuova grande occasione per dimostrare che i cittadini possono essere partecipi in prima linea delle scelte decisive per la loro vita e il loro futuro, rilanciando un'idea condivisa di beni comuni. Come consigliere del PD oltre a varie iniziative e manifestazioni sarò presente in alcune delle principali stazioni ferroviarie della regione per informare quanti più cittadini è possibile sulla necessità di recarsi a votare" dice Casadei

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Rispetto a chi vorrebbe ridurre gli italiani a sudditi in silenzio e poco informati - è assordante il silenzio del sistema televisivo monopolizzato da un premier ormai alle corde ma sempre ben fermo nel ridurre gli spazi di libera informazione - poter scegliere è davvero una forma concreta di libertà. Sotto questo profilo, non c'è nulla di più democratico che il referendum. A tutti i cittadini della Repubblica italiana il compito di cogliere questa straordinaria opportunità: una opportunità per essere veramente liberi".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -