Reggio Emilia: anticipo Cassa integrazione, anche Unicredit firma Protocollo

Reggio Emilia: anticipo Cassa integrazione, anche Unicredit firma Protocollo

REGGIO EMILIA - Anche Unicredit - ovvero il gruppo bancario più presente sul territorio reggiano - ha aderito al Protocollo promosso dalla Provincia, frutto del lavoro dell'Unità anticrisi, per l'anticipazione sociale della Cassa integrazione guadagni straordinaria e la sospensione delle rate del mutuo prima-casa.

 

Questa mattina, a Palazzo Allende, insieme alla presidente della Provincia Sonia Masini, anche Paolo Paterlini, condirettore commerciale Emilia Ovest di UniCredit Banca, ha infatti firmato il Protocollo grazie al quale, come noto, i lavoratori durante i sei-sette mesi che solitamente impiega l'Inps a corrispondere le indennità di Cigs si vedranno anticipare dalla banca (qualora l'azienda non sia in grado di provvedere) fino a un massimo di 750 euro mensili - senza alcun tasso di interesse o spesa, con la sola eccezione dei bolli di legge -  in modo da poter continuare a garantire una entrata alla famiglia. Non solo, il Protocollo prevede anche che il lavoratore in cassa integrazione - qualora manifesti difficoltà nel pagamento delle rate di un mutuo prima casa acceso con una delle banche firmatarie - possa chiedere la sospensione, fatte salve le migliori condizioni di legge, per la durata della cassa integrazione guadagni straordinaria e senza oneri e spese aggiuntive.

 

UniCredit Banca - che dopo aver incorporato la rete Bipop Carire a seguito della fusione di UniCredit con l'ex-Gruppo Capitalia conta oggi a Reggio Emilia cinque direzioni di territorio che coordinano 91 agenzie, 5 Centri Piccole imprese e oltre 600 dipendenti - si unisce così a  Banca Reggiana, Cassa Padana e Banca di Cavola e Sassuolo che avevano aderito all'accordo il 23 febbraio scorso.

 

"Abbiamo deciso di aderire a questa lodevole iniziativa della Provincia per venire incontro ai lavoratori e alle aziende che stanno attraversando l'attuale momento di crisi - ha dichiarato Paolo Paterlini, condirettore commerciale Emilia Ovest di UniCredit Banca - In questo modo la nostra banca può anticipare gli emolumenti che verranno in un secondo momento corrisposti dall'Inps".

 

"Questa ulteriore, importante adesione conferma la validità dell'innovativo accordo elaborato dall'Unità anticrisi, che rappresenta uno strumento davvero unico in Italia per soggetti coinvolti, condizioni di anticipazione e impatto sul mondo del lavoro", commenta la presidente Sonia Masini per la quale "questa nuova concertazione di cui - oltre a sindacati, associazioni imprenditoriali, Camera di commercio ed enti locali - anche gli istituti di credito sono protagonisti, consentirà a Reggio di fronteggiare meglio, e superare il prima possibile, questa crisi".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -