REGGIO EMILIA - Aperto al pubblico il Tempietto del Petrarca a Canossa

REGGIO EMILIA - Aperto al pubblico il Tempietto del Petrarca a Canossa

REGGIO EMILIA - Ha riaperto al pubblico il Tempietto del Petrarca a Selvapiana di Canossa. Da sabato 2 giugno fino al 30 settembre, il monumento è visitabile: sabato dalle 15 alle 19; domenica e i festivi dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 19. E' inoltre prevista l'apertura infrasettimanale per visite organizzate di gruppi, attraverso la prenotazione da concordare con l'associazione responsabile del servizio.


Il tempietto venne costruito nel 1839 per ricordare il soggiorno del Petrarca a Selvapiana dove il grande poeta fu ospite nell’estate del 1341. Il monumento, oltre al pregio architettonico e alla bellezza artistica delle pitture di Francesco Scaramuzza, recentemente restaurate dalla Provincia di Reggio Emilia, merita una visita per la piacevolezza del luogo e per il panorama sulla valle dell’Enza. Si tratta di un piccolo parco attrezzato con panchine, adatto per trascorrervi alcune ore in un luogo ombreggiato e tranquillo. All'interno della casetta del custode che fiancheggia l'edificio del tempietto è stato predisposto un piccolo museo didattico. Vi si trova anche un bookshop fornito di pubblicazioni sul Petrarca e sul suo soggiorno nella nostra terra.


Gli accessi al tempietto e al suo parco sono due: quello tradizionale lungo la strada per Trinità e un altro dal greto dell’Enza presso il ristorante Pagoda, che si raccomanda perché offre un comodo parcheggio.

Il tempietto ospiterà durante l'estate alcune iniziative culturali all'aperto che saranno tempestivamente pubblicizzate.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La vigilanza e il servizio di informazioni sono stati affidati alla associazione culturale Everelina, tel. 334 1499059, e.mail everelina@virgilio.it.


Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -