Reggio Emilia: bilancio positivo per Cinetica e Film Festival

Reggio Emilia: bilancio positivo per Cinetica e Film Festival

REGGIO EMILIA - Le iniziative di "Cinetica. La notte del cinema"  e di Reggio Film Festival hanno trasformato il centro storico in un grande cinema da tremila posti, tutti esauriti da appassionati che si sono godute le proiezioni all'aria aperta che chiudono Restate.

La seconda edizione della Notte Bianca dedicata ai film è stata  organizzata dal Comune di Reggio Emilia, assessorati Città storica e Cultura insieme all'ufficio Cinema comunale, in collaborazione con Reggio Film Festival, Arci, i gestori dei cinema d'essay Olimpia e Jolly e Ente fiere di Reggio.

 

Bilancio positivo della serata per l'assessore alla Città storica Mimmo Spadoni: "Un atto di amore dei reggiani verso il cinema - commenta- che sono rimasti incollati alle sedie a godersi le proiezioni, abitando in modo cordiale e rispettoso le piazze, le vie e le cornici storiche del centro e che ci incoraggia a proseguire nel promuovere iniziative dedicate alla Settima arte".

 

Grande successo per la settima edizione del Reggio Film Festival, che  quest'anno si è trasformata in una vera e propria cittadella del corto, con tre luoghi estremamente vicini dedicati a proiezioni, incontri, workshop: ovvero Teatro Cavallerizza, Spazio Gerra, Università di Modena e Reggio. Le premiazioni si sono svolte all'interno del teatro gremito.

Questi i quattro premi assegnati. La giuria esperti, composta da Maurizio Porro, Lorenza Indovina, Alberto Farina, PES, Guido De Maria ha attribuito il Primo Premio a "Taxi?" dello spagnolo Telmo Esnal.

 

Premio Children all'australiano Playground di Eve Spence: la giuria Children, composta da Elisa Bagni, Luciano Cecconi, Elena Giacopini, Alessandro Mainini, Alessandro Scillitani, Annalisa Vio ha assegnato il premio "Per la capacità di rappresentare, con leggerezza e senza ricorso a stereotipi, la complessità delle relazioni tra ragazzi, sviluppando in modo sapiente il rapporto con il mondo adulto". Lo staff del Reggio Film Festival ha deciso di assegnare un premio speciale a "My mother learns cinema "del turco Nesimi Yetik. La Targa Zavattini è stata data a "Ogni giorno" di Francesco Felli. La Giuria Popolare ha assegnato il premio a "Vietato fermarsi" di Pierluigi Ferrandini.

 

Con "Cinetica" sono diventati circa tremila i posti a sedere a disposizione per una serata gratuita di cinema, andati esauriti soprattutto alla seconda visione.

 

I reggiani hanno dimostrato di gradire la proposta del Drive in, che ha avuto luogo in piazza Vallisneri, dove, grazie alla collaborazione con un'emittente locale, Radio Reggio, che trasmetteva l'audio, la proiezione de "La Tigre e il Dragone" ha avuto luogo senza  configgere con la funzione residenziale.

 

Molto partecipata la serata promossa anche per i venti anni di Casa e Tavola in piazza Prampolini, con musica, danze e stand gastronomici.

Tanta gente anche alle iniziative promosse in collaborazione con privati e associazioni, abbinate alle proposte gastronomiche, come la cena sotto le stelle dell'Associazione Il Corso, in corso Garibaldi,  e il film "Caramel", il MaRe, il Marais reggiano con atmosfere francesi in via Squadroni con "L'Atalante" di Jean Vigo, o l'abbinamento, date le temperature autunnali, di "Chocolat " e cioccolata calda e dolci al cioccolato della Pasticceria Torinese in via Fornaciari.

Ottima risposta dei cinefili anche per le proiezioni nei cinema dopo mezzanotte, gratuite, organizzate nei cinema Cristallo, Olimpia, Rosebud e Jolly, che ha visto oltre 200 persone godersi l'ultimo film della notte.

 

Tra i film d'autore scelti dall'Ufficio Cinema del Comune e ospitati nelle piazze, nei cortili e nei palazzi della città, con due repliche ciascuno (20.30-22.30 primo spettacolo, 22.30-00.30 secondo spettacolo) sono stati proiettati: Il castello errante di Howl nel cortile dei Musei civici, Animals in love all'arena ex Stalloni (prima visione a Reggio), Il favoloso mondo di Amelie nel cortile della biblioteca Panizzi, I diari della motocicletta alla galleria Parmigiani, Persepolis in piazza Fontanesi e La volpe e la bambina al parco Cervi.  

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le proiezioni dell'arena Stalloni e di piazza Fontanesi sono rispettivamente a cura di Arci- cinema Cristallo e di cinema Jolly e Olimpia di Ermanno Grisanti, le sale coinvolte nell'organizzazione di Cinetica che, per l'occasione, hanno "adottato" questi spazi e ne curano gli appuntamenti.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -