Reggio Emilia: Calerno, presentata la Variante del Partitore

Reggio Emilia: Calerno, presentata la Variante del Partitore

REGGIO EMILIA - Illustrato dalla Provincia, nel corso di un'assemblea pubblica a Calerno, il progetto della Variante del Partitore che interessa la Strada provinciale 67, nel tratto compreso tra la tangenziale di Montecchio e la via Emilia a Calerno, ed è destinata a eliminare finalmente la strettoia in corrispondenza del borgo del "Partitore"

 

L'assessore alle Infrastrutture Giuliano Spaggiari - che ha incontrato i cittadini insieme a dirigente Valerio Bussei ed al progettista Giancarlo Isnenghi - ha sottolineato in particolare i benefici che la nuova opera comporterà sotto il profilo della sicurezza stradale, grazie anche alla rotatoria di immissione della vecchia strada ed alla realizzazione di una nuova pista ciclabile. La Variante del Partitore - che si sviluppa nei territori di Montecchio e Sant'Ilario - ha comportato un particolare lavoro progettuale e finanziario per poter arrivare all'appalto dei lavori, le cui operazioni sono tutt'ora in corso.

 

L'intervento si sviluppa su un tracciato di circa due chilometri con una sezione di 10,50 metri, adeguata alle misure ed alle capacità delle altre strade dell'Asse Val d'Enza. In particolare, in corrispondenza del borgo, verrà realizzata una variante di 350 metri che restituirà agli abitanti l'uso esclusivo della vecchia strada che passa vicinissima alle abitazioni. Questo tratto, che diventerà comunale, sarà collegato alla rotatoria a sud dell'abitato e permetterà di garantire la sicurezza nell'inserimento dei veicoli sulla Provinciale. Raggiungendo il gruppo di case da Calerno sarà inoltre possibile immettersi all'interno dell'abitato mantenendo la destra, ma naturalmente non sarà possibile la manovra inversa per ovvie ragioni di sicurezza. Nel progetto è prevista anche la realizzazione di una pista ciclabile di 2 chilometri, parallela alla Provinciale, che unirà Calerno a Montecchio.

 

Il costo complessivo delle opere previste ammonta a 2 milioni e 284.000 euro, finanziato completamente dalla Provincia. Il Comune di Sant'Ilario si è invece attivato per allacciare al più presto  alla rete fognaria tutte le abitazioni e alla rete del gas - grazie a un accordo con Enìa - chi ne farà richiesta. I lavori per gli allacciamenti saranno attivati al più presto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -