Reggio Emilia: dalla Provincia dieci agenti in più per la sicurezza

Reggio Emilia: dalla Provincia dieci agenti in più per la sicurezza

REGGIO EMILIA - Un confronto a tutto campo per fare il punto sui progetti in corso, sfruttare al meglio gli ultimi sei mesi di mandato ed impostare le strategie programmatiche per i prossimi anni. Di questo ha discusso ieri per tutto il giorno la Giunta della Provincia, riunitasi per l'occasione a Canossa.

 

"Tra i principali obiettivi dei prossimi mesi, certamente proseguire nell'opera di miglioramento dell'efficienza della macchina amministrativa - spiega la presidente della Provincia, Sonia Masini - La Provincia ha fatto molto, siamo la prima in Italia, ad esempio, ad aver utilizzato procedure di iscrizione online per un concorso pubblico e stiamo per attivare la fatturazione informatica che renderà più semplici i pagamenti: altro ancora faremo, anche se non tutto dipende da noi e alcune norme e procedure burocratiche andrebbero riviste".

 

Grande attenzione è stata dedicata ovviamente a due delle principali competenze della Provincia. "Per quanto riguarda il potenziamento e l'ammodernamento della rete infrastrutturale del nostro territorio, abbiamo investito 200 milioni in quattro anni e altri 70 sono programmati per il prossimo triennio - aggiunge la presidente Masini - Mentre sul fronte dell'istruzione, realizzeremo 140 nuove aule: 40 al Polo tecnico che stiamo progettando allo Zanelli che potrà diventare un polo tecnico, 100 nell'area dello stadio Giglio dove, in considerazione anche delle caratteristiche e dei servizi dell'area, contiamo di realizzare un polo scolastico-sportivo. Intendiamo poi contribuire a completare il Campus universitario del San Lazzaro, sul quale abbiamo già investito 29 milioni di euro, puntando anche sulla ricerca: insieme al Comune vogliamo raccordare le esigenze e le eccellenze di imprese e di Università, non solo al Campus, ma anche al polo delle Reggiane".

 

La Giunta di ieri a Canossa ha rappresentato inoltre un momento di verifica e confronto importante su tutti gli strumenti di pianificazione che saranno conclusi entro la fine del mandato: dal Ptcp - il Piano territoriale di coordinamento provinciale - ai Piano di acqua, aria ed emissioni elettromagnetiche.

 

Per quanto riguarda invece il Piano del commercio - spiega il vicepresidente Pierluigi Saccardi - "fatte salve le prerogative dei Comuni sui negozi di piccole-medie dimensioni, la Provincia intende  confrontarsi con Comuni e associazioni di categoria per quanto riguarda invece le future grandi strutture".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Confermato, infine, l'impegno della Provincia di Reggio anche in materia di sicurezza del territorio: "Intendiamo non solo proseguire, ma rafforzare, la positiva esperienza dell'utilizzo della Polizia provinciale anche in centro storico e nei pressi delle scuole, destinando un'altra decina di unità a questi servizi", ha concluso la presidente Masini.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -