REGGIO EMILIA - Il bosco si allarga e cambia il paesaggio italiano

REGGIO EMILIA - Il bosco si allarga e cambia il paesaggio italiano

REGGIO EMILIA - Il bosco cresce e cambia gli equilibri del paesaggio italiano. In Italia, negli ultimi cinquanta anni la superficie forestale è quasi raddoppiata passando dai 5,5 milioni di ettari agli attuali 10 milioni, arrivando a ricoprire circa un terzo del territorio nazionale. Una crescita naturale e spontanea, dovuta principalmente all’abbandono delle aree rurali da parte dell’uomo. Un fenomeno da leggere non solo in chiave positiva perchè ha provocato la graduale perdita delle funzioni originarie del bosco contribuendo all’impoverimento e allo squilibrio dei paesaggi rurali regionali. Il Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano, 29 mila ettari a cavallo fra le province toscane di Lucca e Massa-Carrara e quelle emiliane di Reggio Emilia e Parma, conferma questa tendenza che caratterizza l’intero paesaggio italiano. I pascoli stanno diminuendo nonostante le produzioni tipiche come quella del Parmigiano-Reggiano e delle carni e formaggi della Garfagnana. I castagneti da frutto si stanno trasformando in altre formazioni forestali e anche il paesaggio toscano, da sempre caratterizzato da una grande varietà di spazi e di ambienti e da una grande diversità di specie arboree, si va impoverendo.

Il tema della gestione del territorio boschivo nelle più recenti riflessioni in termini di politiche ambientali e di valorizzazione del paesaggio è al centro del seminario “Bosco e paesaggio: ecologia, economia, scienza e politica” (venerdì 25 maggio – Reggio Emilia), organizzato dal Parco Nazionale dell’Appennino tosco-emiliano in collaborazione con la Provincia di Reggio Emilia. Il convegno vedrà la partecipazione di esponenti della politica, con rappresentati di Governo, Regione e Corpo Forestale dello Stato, del mondo scientifico italiano con la partecipazione di docenti delle Università di Bologna, Firenze, Pavia, Padova e Urbino, e delle associazioni ambientaliste. Si parlerà di gestione e utilizzo sostenibile del bosco, di trasformazione del paesaggio rurale dell’Appennino, di strategie per la conservazione e valorizzazione del paesaggio in territorio montano. Ma anche di multifunzionalità delle foreste, contabilità ambientale forestale, valutazione economica delle risorse forestali e del paesaggio, cambiamento dei modelli culturali.

Secondo i dati dell’Inventario Forestale Nazionale dell’Emilia-Romagna (IFER) la superficie forestale in Emilia-Romagna è di 518 ettari, pari al 24 per cento del territorio. Era di 341mila ettari nel 1952. I boschi cedui si estendono su 316mila ettari di superficie, quelli di alto fusto su 54mila ettari, e altre aree forestali su 148 mila ettari.


Bosco e Paesaggio: ecologia, economia, scienza e politica
venerdì 25 maggio 2007
Aula Magna di Villa Levi - via F.lli Rosselli, 107 - Reggio Emilia

Per iscrizioni e informazioni:
Provincia di Reggio Emilia – Assessorato alla cultura e al paesaggio
Segreteria organizzativa della Biennale del Paesaggio
Via Vicedomini, 3 – 42100 Reggio Emilia
Tel. 0522 444.446 – 431
www.biennaledelpaesaggio.it
È possibile iscriversi inviando una mail all’indirizzo info@biennaledelpaesaggio.it (indicando il numero e i nomi delle persone interessate a partecipare) oppure compilando l’apposito form pubblicato sul sito www.biennaledelpaesaggio.it

PROGRAMMA

Bosco e Paesaggio: ecologia, economia, scienza e politica

venerdì 25 maggio 2007

Aula Magna di Villa Levi - via F.lli Rosselli, 107 - Reggio Emilia


Programma:

Ore 9.30 Apertura lavori:
Sonia Masini (Presidente della Provincia di Reggio Emilia)
Fausto Giovanelli (Presidente del Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano)
Giulio Zucchi (Direttore Diproval, Alma Mater Studiorum - Università di Bologna)

9.50 Introduzione al seminario
Giuseppe Vignali (Direttore del Parco Nazionale)

10.00 Sessione PAESAGGIO

L’evoluzione delle superfici forestali nel paesaggio italiano nell’ultimo secolo: implicazioni ambientali e socio-economiche
Mauro Agnoletti (Facoltà di Agraria – Università di Firenze)

Le trasformazioni del paesaggio rurale dell'Appennino reggiano - un caso di studio: la Pietra di Bismantova
(Project Work nell'ambito del corso "Strategie tecniche per la tutela la riqualificazione e la gestione del paesaggio")
Roberto Barbantini (Comunità Montana dell'Appennino Reggiano)
Federica Oppi (Ufficio Parchi e Paesaggio - Provincia di Reggio Emilia)

L’evoluzione del paesaggio montano della Provincia di MS
Almo Farina (Facoltà di Scienze Ambientali, Università di Urbino)

Il Territorio montano nelle strategie di conservazione e valorizzazione del Paesaggio
Federica Thomasset (consulente della Provincia di Reggio Emilia per PTCP)

Breve dibattito

11.30 Pausa caffè

12.00 - Sessione AMBIENTE

Rete Natura 2000 e Rete Ecologica Polivalente
Sergio Malcevschi (Dipartimento di Ecologia del Territorio, Università di Pavia - consulente della Provincia di Reggio Emilia per PTCP)

Foreste e bilancio della CO2
Federico Magnani (Dipartimento di Colture Arboree, Alma Mater Studiorum - Università di Bologna)

Indicatori di gestione forestale sostenibile:
Claudio Piccini (APAT - Agenzia per la Protezione dell'Ambiente e per i servizi Tecnici, Dipartimento Difesa della Natura, Roma)

Conclusioni:
Gianfranco Bologna (WWF)

Breve dibattito

13,30 - Buffet


14.30 - Sessione SOCIO-ECONOMICA

Problematiche di gestione delle utilizzazioni del bosco nel Parco Nazionale dell'Appennino Tosco-Emiliano
Fabio Cappelli (CTA del Corpo forestale dello Stato - Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano)

Contabilità ambientale forestale
Davide Pettenella (Dipartimento Territorio e Sistemi Agro-Forestali, Università di Padova)

Valutazione economica delle risorse forestali
Gabriele Canali (Istituto di Economia Agro-Alimentare, Università Cattolica Piacenza)

Valutazione economica del paesaggio
Marco Setti (Diproval - sezione Economia, Alma Mater Studiorum - Università di Bologna)
Sabrina Pedrini (Diproval - sezione Economia, Alma Mater Studiorum - Università di Bologna)

Tra paesaggio e territorio: il cambiamento dei modelli culturali
Franco Farinelli (Dipartimento di Discipline della Comunicazione, Alma Mater Studiorum - Università di Bologna)

Breve dibattito


16,30- Tavola rotonda

Interverranno alla Tavola Rotonda:


Lino Zanichelli (Assessore all’Ambiente della Regione Emilia Romagna)
Assessorato all’Ambiente della Regione Toscana
Assessorato alla Cultura e al Paesaggio della Provincia di Reggio Emilia
Francesco Pifferi (Presidente della Comunità Montana Garfagnana)
Damiano Disimine (Legambiente)
Giuseppe Piacentini (Corpo Forestale dello Stato)

Coordina:
Fausto Giovanelli (Presidente del Parco Nazionale dell’Appennino Tosco-Emiliano)

Conclusioni:
On. Sen. Gianni Piatti (Sottosegretario Ministero dell’Ambiente)


Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -