Reggio Emilia: incassi Telethon, la provincia di Reggio generosa

Reggio Emilia: incassi Telethon, la provincia di Reggio generosa

REGGIO EMILIA - Ammontano a oltre 26 mila euro i fondi da destinare alla ricerca scientifica sulle malattie genetiche, raccolti nel corso dell'iniziativa di solidarietà organizzata come ogni anno da Telethon e che si è svolta anche in provincia di Reggio Emilia, nello scorso mese di dicembre. Un week end di solidarietà, dal 12 al 14 dicembre scorsi, che ha visto molti reggiani raccogliere l'appello lanciato dall'Unione italiana lotta alla distrofia muscolare (Uildm). Ben oltre 130 mila euro sono poi stati raccolti da Bnl.

 

Le iniziative sono state realizzate con il sostegno della Provincia e sono state promosse in città e in provincia dall'Unione italiana lotta alla distrofia muscolare (Uildm), dalla Banca nazionale del lavoro, da Poste italiane, insieme a Associazione nazionale dei Carabinieri, Avis, Auser, Associazione italiana celiachia, Movimento italiano casalinghe, Gruppo Parkinson, Avo, Cri di Castellarano, Comuni di Campegine, Canossa, Poviglio e Casalgrande.

 

Tantissimi i risultati scientifici raggiunti grazie anche ai contributi dei reggiani: "Il sostegno di cittadini, imprese, istituzioni, associazioni di volontariato è indispensabile per far progredire la lotta alla malattie genetiche - spiega Marcello Stecco, assessore provinciale alla Solidarietà - che, causate da alterazioni del Dna, si trasmettono per via ereditaria, possono colpire qualsiasi organo e manifestarsi a qualunque età. Se ne conoscono oltre 6.000, singolarmente sono malattie rare e quindi, trascurate da investimenti pubblici e dalla industria farmaceutica".

 

L'assessore Stecco ricorda anche "i risultati ottenuti da Telethon hanno cifre ben precise e significative di quanto la solidarietà può fare nel campo della ricerca scientifica. Ad esempio vi è stata una prima vittoria storica della terapia genica su una gravissima forma di immunodeficienza congenita, l'Ada-Scid, che ha già salvato 12 bambini nel mondo e per cui ora servono ulteriori fondi, in modo da procedere alla registrazione internazionale del protocollo di cura italiano". Il presidente della Uild provinciale Franco Bertoldi ha espresso "soddisfazione per i risultati ottenuti dalla raccolta. Nonostante la crisi non è mancata la generosità dei cittadini reggiani, che dimostra come coesione sociale e solidarietà siano parte integrante dell'identità di questa terra".

 

Sempre a favore di Telethon, quindi a favore della ricerca scientifica, quest'anno hanno collaborato Provincia e Bnl, legando cultura e solidarietà: grazie a questa collaborazione sono stati diversi i momenti in cui sono stati raccolti fondi per la ricerca ed in particolare in concomitanza con la maratona di solidarietà di dicembre parte del ricavato della mostra organizzata dalla Provincia "Matilde e il tesoro dei Canossa" è stato infatti devoluto a Telethon.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -