Reggio Emilia: infrastrutture, da Autobrennero 5,7 milioni di euro

Reggio Emilia: infrastrutture, da Autobrennero 5,7 milioni di euro

REGGIO EMILIA - Anas ha autorizzato Autobrennero a finanziare la variante Bagnolo-Novellara, primo lotto, ed il terzo lotto della variante di Fabbrico, consentendo così alla Provincia di Reggio di avviare i lavori entro l'anno in corso.

 

Variante Bagnolo-Novellara. La variante Bagnolo-Novellara costituisce una parte fondamentale dell'asse viario centrale della nostra provincia, che si collegherà con la tangenziale di Novellara in costruzione. Un collegamento fondamentale per la connessione con la Cispadana ed il casello di Rolo-Reggiolo. Con questo finanziamento realizzeremo il tratto che va dalla tangenziale esistente a sud di Bagnolo fino alla zona artigianale di San Giovanni, sul confine con il comune di Novellara. L'impegno economico è di 6,3 milioni di euro, dei quali 4,6 finanziati da Autobrennero. "Entro l'estate avremo il progetto esecutivo per avviare i lavori a fine 2008 - ha spiegato l'assessore alle Infrastrutture della Provincia di Reggio Giuliano Spaggiari - e ne prevediamo il completamento entro il 2009".

 

Variante di Fabbrico. La Provincia interviene sul terzo lotto di questa strada. Infatti il primo lotto è già stato realizzato con il contributo determinante della Provincia, mentre il secondo lotto di lavori è in corso a cura del Comune di Fabbrico.  Il nuovo tracciato serve a razionalizzare l'attuale Sp 4, portando il traffico fuori dal paese a nord, per poi proseguire verso Rolo, quindi verso il casello Reggiolo-Rolo di immissione sull'Autostrada del Brennero.

 

Il costo del terzo lotto di lavori ammonta a 1 milone e 100 mila euro, completamente coperto dal contributo Autobrennero. L'assessore Spaggiari ha affermato che "si  ipotizza di avviare i lavori entro l'anno in corso". L'assessore alle Infrastrutture ha anche sottolineato che "questo nuovo tratto stradale va a collegare la nuova importante area produttiva sovraprovinciale di Fabbrico-Rolo, che si sta dimostrando molto attrattiva e strategica per l'insieme delle imprese che utilizzeranno l'Autostrada del Brennero per i trasporti.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'assessore Spaggiari ha infine voluto ricordare che "puntualmente Autobrennero mette a disposizione fondi per la viabilità locale che collega ai caselli autostradali. E' una politica lungimirante che influisce positivamente sullo sviluppo dei territori attraversati dall'autostrada. Vorremo portare questa modalità di intervento come esempio per le altre società autostradali, in particolare Autostrade per l'Italia Spa che gestisce l'A1". Infatti, "proprio in questi giorni abbiamo assistito a gravi disagi dovuti a blocchi del traffico sull'A1, che si sono tradotti in un'inondazione di veicoli sulla via Emilia e le altre strade locali - ha ricordato l'assessore Spaggiari - Perciò a questo punto riteniamo fondamentale che anche Autostrade per l'Italia preveda nel proprio statuto interventi  finanziari a favore della viabilità locale di collegamento con i caselli, per agevolare gli Enti Locali nei loro interventi".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -