REGGIO EMILIA - "Le ragazze di Benin City", un libro sulla tratta

REGGIO EMILIA - "Le ragazze di Benin City", un libro sulla tratta

REGGIO EMILIA - “La prima volta che vai sulla strada per lavorare vai nel panico. Io ricordo la strada. Ricordo il marciapiede. Ricordo la mia vergogna di stare lì, con dei vestiti assurdi. E l’attesa. Ricordo l’attesa che qualcuno arrivasse e mi facesse un segno dal finestrino. Ricordo ancora la voce dei primi che mi hanno chiamato, e la mia voce che rispondeva no, no, no”.

Così comincia il libro “Le ragazze di Benin City”, (Melampo Edizioni) scritto da Laura Maragnani e da Isoke Aikpitany, ragazza nigeriana vittima della tratta.

Laura Maragnani, giornalista di Panorama si occupa da sempre di diritti civili, emarginazione, minoranze. Isoke Aikpitanyi, nata a Benin City, è arrivata in Italia a vent’anni. Le avevano promesso come alle altre un lavoro di commessa in un negozio. S’è ritrovata come le altre a vivere in schiavitù. Ora vive ad Aosta, dove sta creando la prima casa di accoglienza per le ragazze nigeriane di strada.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Su iniziativa dell'assessorato provinciale alle Pari Opportunità e delle Consigliere di parità, in collaborazione con la VII circoscrizione, la biblioteca di Santa Croce e la libreria Farini, le autrici saranno giovedì 14 giugno, alle ore 21, nella sala degli affreschi di Villa Cougnet, in via Adua 57, per presentare il volume e discuterne insieme all'assessora provinciale alle Pari Opportunità Loredana Dolci, alle Consigliere di parità Natalia Maramotti e Donatella Ferrari, a Roberta Pavarini, presidente della circoscrizione VII e a Rosa Galeazzi, responsabile del progetto educativo per scuole medie e superiori "Educare ai sentimenti contro la violenza, la prostituzione e l'intolleranza". Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -