REGGIO EMILIA - Pedemontana, effettuato sopralluogo nel tratto di Scandiano

REGGIO EMILIA - Pedemontana, effettuato sopralluogo nel tratto di Scandiano

REGGIO EMILIA - La Provincia, Anas e i Comuni di Scandiano e Casalgrande hanno effettuato nei giorni scorsi un sopralluogo nel cantiere della Pedemontana in costruzione, in particolare dal punto in cui è collocata la rotatoria di Pratissolo in corrispondenza della Sp 7 per Viano fino allo scalo di Dinazzano. Erano presenti l'assessore provinciale alle Infrastrutture Giuliano Spaggiari, i tecnici di Anas Gabriella Manginelli e Aldo Castellari, il sindaco di Casalgrande Andrea Rossi e l'assessore ai Lavori pubblici del Comune di Scandiano Lorenzo Burani.


"C'è la necessita di concertare e condividere tempi e modalità degli interventi su un'opera che interessa i territori di Scandiano e Casalgrande con diversi interventi che razionalizzeranno la viabilità della zona - ha commentato l'assessore Spaggiari - Per questo anche i Comuni, soprattutto quello di Casalgrande che è interessato dalle opere di maggiore complessità, stanno seguendo con attenzione le operazioni di cantiere al fine di ricercare sempre le migliori soluzioni tecniche e snellire le procedure burocratiche il più possibile".


Anas, da parte sua, ha risposto positivamente alle richieste del Comune di Scandiano, avanzate dall'assessore Lorenzo Burani, assicurando l'apertura al traffico delle tre rotatorie Scandianesi, dei relativi sottopassi e della bretella per Ventoso entro l'estate.


Il tracciato completo - che comprende anche il sovrappasso per lo svincolo su via Fiorentina e la galleria che passa sotto l'ex statale 467, in vicinanza della stazione Act a Casalgrande - e la riorganizzazione della mobilità di accesso allo scalo di Dinazzano saranno completati tra la fine de 2008 ed i primi mesi del 2009.


Le problematiche di bonifica di aree dagli scarti delle lavorazioni ceramiche sono infatti ormai positivamente superate. Resta da portare a compimento l'intervento di deviazione del metanodotto Snam - che rifornisce i forni delle ceramiche dell'area - posto di fronte al sottopasso che costituirà il futuro ingresso dello scalo di Dinazzano. L'intervento è già programmato verso la fine di giugno.



Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -