Reggio Emilia: picchiò, stuprò e rapinò prostituta. Arrestato albanese

Reggio Emilia: picchiò, stuprò e rapinò prostituta. Arrestato albanese

Reggio Emilia: picchiò, stuprò e rapinò prostituta. Arrestato albanese

REGGIO EMILIA - Picchiò selvaggiamente e stuprò una prostituta. Dopodichè, insieme a due complici, si è fatto consegnare una borsetta contenente del denaro. Per quell'episodio consumatosi nel 2005, un cittadino albanese, E.K., è stato arrestato giovedì dalla Polizia. L'uomo, che deve scontare tre anni, due mesi e 23 giorni di reclusione per violenza carnale di gruppo, rapina e lesioni, è stato rintracciato nella sua abitazione di via Fratelli Cervi, a Reggio Emilia.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I fatti. Il malvivente avvicinò la lucciola con la scusa di concordare una prestazione sessuale, facendola salire su un piccolo furgone. All'interno, nascosti, vi erano altre due persone. Una volta raggiunto un luogo appartato, l'uomo ha violentato e picchiato la donna, mentre i due complici fungevano da palo. Successivamente la vittima è stata costretta a consegnar loro la borsetta con il denaro. Poi è gettata senza alcuna pietà dal veicolo.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -