Reggio Emilia: premiata la città come "amica della bicicletta"

Reggio Emilia: premiata la città come "amica della bicicletta"

REGGIO EMILIA - È Reggio Emilia la vincitrice dell'edizione 2008 del Premio nazionale "Città Amiche della Bicicletta", promosso da Euromobility in collaborazione Fiab (Federazione italiana amici della bicicletta), Aicc (Associazione Italiana Città Ciclabili), Fci (Federazione ciclistica italiana), Ancma (Associazione nazionale ciclo motociclo accessori) e Anci (Associazione Nazionale Comuni Italiani) con il patrocinio del Ministero dell'Ambiente, per valorizzare le migliori iniziative realizzate nel campo della mobilità ciclabile.

 

"Il Comune di Reggio - ha detto Riccardo Canesi di Euromobility, membro della giuria che ha esaminato i progetti - ha dimostrato di promuovere costantemente politiche a favore della bicicletta puntando non solo sull'infrastrutturazione ma anche sulla sensibilizzazione e sulla comunicazione utilizzando al meglio le energie provenienti dall'associazionismo. Inoltre nel 2008 ha inaugurato PedalaRE il nuovo servizio di bike sharing".

 

Il premio è stato ritirato oggi dal sindaco di Reggio Graziano Delrio al convegno "Innovazioni a servizio della mobilità ciclistica" organizzato dal Comune di Parma. "Questo premio - ha detto Delrio - ci gratifica per le iniziative che abbiamo messo in campo in questi anni per promuovere una cultura della mobilità sostenibile di cui la bicicletta è perno fondamentale. È nostro obiettivo rendere Reggio Emilia una città veramente amica della bicicletta e portare la percentuale dei suoi spostamenti con questo mezzo al 25% degli spostamenti totali. Non si tratta di un obiettivo impossibile. Già sappiamo, ad esempio, che il 45% delle persone che raggiungono il centro storico vengono in bici e che il 65% dei bambini e ragazzi va a scuola con mezzi sostenibili. La risorsa più importante in questo campo sono l'educazione, per questo crediamo molto nel bicibus, e l'aiuto che può venire dalle associazioni che amano la bici".

 

L'assessore alla mobilità Paolo Gandolfi ha aggiunto: "Occorre continuare a lavorare per facilitare sempre più la scelta della bici, o di un mezzo sostenibile, e limitare all'indispensabile l'uso dell'auto. Come è stato sostenuto anche oggi da molti amministratori è auspicabile quindi un aiuto del governo per queste politiche".

 

Il Comune di Reggio ha partecipato alla selezione con il progetto "Reggio a pedali", un grande piano di promozione dell'utilizzo della bicicletta che si articola in diverse azioni: il Bicicplan, il piano ciclistico comunale che implementa la rete delle piste ciclabili e le suddivide in 12 percorsi portanti (ciclovie), 3 percorsi anulari e 7 percorsi verdi (greenway) interconnessi (dal 2004 i chilometri ciclabili sono passati da 108 a 148, l'obiettivo è di raddoppiare questa cifra nei prossimi 10-15 anni); istituzione di zone 30 per la moderazione della velocità dei veicoli a motore e la creazione di aree in cui le biciclette possono circolare anche in senso opposto a quello di marcia (ad esempio nel centro storico della città); l'attivazione di PedalaRE, servizio automatizzato di noleggio biciclette condivise (bike sharing) organizzato in 13 postazioni per un totale di 133 biciclette; il servizio Bicittà per il deposito, il noleggio e la manutenzione biciclette normali ed elettriche a pedalata assistita attraverso diversi Bicipoint sparsi in città; servizio di pronto intervento bici (manutenzione a domicilio) e progetto Bicisicura per il contrasto del furto biciclette (etichettatura indelebile e copertura assicurativa gratuita). "Reggio a pedali" comprende inoltre numerose iniziative di sensibilizzazione all'utilizzo della bicicletta e i progetti per bambini e ragazzi BiciBus e Raccogliamo miglia verdi dedicati a spostamenti sostenibili nei tragitti casa-scuola. Dal 2003 il Comune di Reggio si è inoltre dotato di un apposito ufficio dedicato alla mobilità ciclabile.

 

Alla cerimonia di premiazione hanno partecipato anche Alessandro Meggiato, Dirigente del Servizio Politiche per la Mobilità del Comune di Reggio Emilia, e Gianfranco Fantini, Ufficio Mobilità Ciclabile del Comune di Reggio Emilia. Ospite d'onore della cerimonia è stata Tatiana Guderzo, medaglia di Bronzo di ciclismo su strada alle Olimpiadi di Pechino 2008, che ha assegnato il premio insieme all'assessore alla Mobilità del Comune di Parma, Pietro Somenzi, che ha ammesso: "Reggio ci ha anticipato con il biciplan".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al concorso hanno partecipato numerosi progetti. Per la categoria grandi Comuni (con più di 30mila abitanti), il primo premio è stato attributo al Comune di Reggio in ex aequo con quello di Padova. Menzione speciale per il Comune di Savigliano (CN) e per quello di Collegno (TO). Per la categoria enti ha vinto la Provincia di Milano, menzione speciale alla Provincia di Treviso. Per la categoria aziende il premio è stato assegnato all'Azienda Usl di Imola, menzione speciale alla Fao Staff Coop - Cycom.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -