Reggio Emilia: razzia di rame, bottino circa 100mila euro

Reggio Emilia: razzia di rame, bottino circa 100mila euro

Reggio Emilia: razzia di rame, bottino circa 100mila euro

REGGIO EMILIA - Torna a colpire la "banda del rame". Sono tre i furti compiuti in distinte aziende nel reggiano nella nottata tra lunedì e martedì, di cui uno non andato a buon fine per l'arrivo improvviso del titolare. Nel primo colpo, quello compiuto in una ditta edile di via Fermi a Fora di Cavola, i malviventi hanno portato via "oro rosso" per 90mila euro.

 

I "soliti ignoti", dopo aver forzato una porta, si sono introdotti all'interno di un capannone dal quale hanno portato via una dozzina di pallet di di cavi di rame, per un peso di circa cinquanta quintali. Non contenti hanno asportato da una cisterna esterna circa dieci quintali di gasolio. Il bottino è stato caricato su un autocarro con gru della stessa ditta, usato poi per la fuga.

 

Ma i malviventi non si sono accontentati. Da un magazzino di un'azienda elettrica, ubicato all'interno del capannone, hanno portato via altre bobine in rame per un peso di circa quattro quintali, un pc portatile e due automazioni da cancello. In quest'ultima circostanza i danni ammonterebbero a circa 4mila euro.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La sera precedente i banditi, probabilmente gli stessi, hanno fallito un colpo sempre in via Fermi ai danni di un'altra azienda. In questa circostanza i predoni di rame sono riusciti ad entrare all'interno della ditta dopo aver divelto un cancello d'ingresso. I ladri erano riusciti a caricare il bottino in un furgone, ma l'arrivo del padrone, giunto sul posto in seguito all'attivazione del sistema d'allarme, li ha costretti a dileguarsi. Sul caso indagano i Carabinieri di Toano.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -