REGGIO EMILIA - Servizi alla persona, nuove opportunità

REGGIO EMILIA - Servizi alla persona, nuove opportunità

REGGIO EMILIA - Il Consiglio Provinciale, presieduto da Lanfranco Fradici, ha approvato all'unanimità la Convenzione tra Provincia di Reggio Emilia e i Comuni di Albinea, Bagnolo Cadelbosco, Castelnovo Sotto, Quattro Castella, Reggio Emilia, Vezzano per la costituzione dell'Asp Osea (Azienda di servizi alla persona-Opera di servizi educativi assitenziali), istituzione quest'utltima che storicamente rivolge i propri servizi ai minori.


I dettagli della convenzione sono stati presentati all'Assemblea dall'Assessore Marcello Stecco che ha richiamato, tra le altre cose, "il quadro provinciale di riorganizzazione del sistema socio-sanitario che vede la trasformazione di 20 Ipab (Istituzioni di pubblica assistenza e beneficenza) in 8 Asp e il significativo ruolo svolto dalla Provincia per indirizzare verso il territorio reggiano le risposte patrimoniali e finanziarie derivanti dalla trasformazione dell'Ipab Cassoli-Guastavillani di Bologna, di cui la Provincia deteneva quote per nove qurantesimi"


"Una'strategia importante nell'ambito della riorganizzazione dei servizi socio-sanitari - ha commentato la consigliera del Pd Paola Casali - adeguata alle esigenze dei territori e funzionale alla razionalizzazione della risorse e all'ampliamento dei servizi. Seppure le Ipab hanno prodotto risultati positivi, proprio la mancanza di un forte legame sul territorio, ha determinato limiti e difficoltà anche economiche per queste entità. Ora si potranno razionalizzare le risorse e ampliare i servizi offerti".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il consigliere del gruppo del Popolo della libertà Francesco Benaglia ha espresso l'auspicio che "queste strutture siano davvero in grado di garantire qualità nell'assistenza" e l'auspicio che "anche le minoranze possano essere rappresentate nei cda".



Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -