Reggio Emilia: variante Puianello, terzo stralcio a carico di Anas

Reggio Emilia: variante Puianello, terzo stralcio a carico di Anas

REGGIO EMILIA - "Provincia e Comune hanno finanziato con 6 milioni di euro, e ormai ultimato, il primo stralcio della Variante di Puianello; stanno progettando il secondo, che ha l'obiettivo di liberare dal traffico anche gli abitati di via Veneto, via Taddei, via Myrdal, Forche e Boschi di Puianello; di un eventuale terzo stralcio si può discutere, ma deve essere ben chiaro a tutti che a finanziarlo dovranno essere Anas e Governo". Così la presidente della Provincia, Sonia Masini, e il sindaco di Quattro Castella, Cesare Beggi, a proposito della Variante di Puianello, sulla quale si sono espressi in questi giorni esponenti del Pdl.

 

"Il Pdl recepisce quasi totalmente la proposta della Provincia di un secondo stralcio sulla sponda sinistra del fiume, lato Puianello, già previsto nel Ptcp adottato il 6 novembre scorso, che dovrà ricollegarsi all'attuale Statale 63 una volta oltrepassato l'abitato di Forche - affermano la presidente Masini e il sindaco Beggi - Per quanto riguarda un possibile terzo stralcio che consenta di superare la Vasca Corbelli, Comune e Provincia sono disponibili ad un confronto tecnico che verifichi la fattibilità nonché costi e benefici dell'opera, per poi discutere e condividere con i cittadini un eventuale progetto rispettoso dell'ambiente e fattibile economicamente. E' però indispensabile che il Pdl, oggi al governo nazionale, abbia la forza per portare risorse economiche essendo la Ss 63 di proprietà dello Stato. Fino ad ora, ciò che si è fatto sulla Statale lo si è fatto con i soldi di Provincia e Comune per aiutare i cittadini, ma la situazione diventerà insostenibile se il Governo non investirà su questa che, ricordiamo, insieme alla via Emilia è l'unica strada reggiana rimasta di competenza di Anas".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sull'argomento interviene anche Andrea Tagliavini, assessore comunale all'urbanistica e candidato sindaco alle prossime elezioni: "Al centro del confronto tra le idee progettuali deve esserci il miglioramento della qualità della vita e della sicurezza dei cittadini, per questo è indispensabile completare il lavoro avviato con il primo stralcio alla Statale 63. Bisogna progettare il secondo stralcio con una particolare attenzione all'ambiente ed alle richieste di miglioramento dei cittadini - afferma - Un clima politico positivo potrà favorire il completamento dell'opera già nel prossimo mandato, ma il centrodestra, oggi al governo, deve sostenere gli Enti locali portando nuovi finanziamenti essendo la strada di proprietà dello Stato".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -