Regionali. Enrico Letta lancia Errani: "Siamo della 'Combriccola del Vasco'"

Regionali. Enrico Letta lancia Errani: "Siamo della 'Combriccola del Vasco'"

Regionali. Enrico Letta lancia Errani: "Siamo della 'Combriccola del Vasco'"

"Noi siamo quelli della 'Combriccola del Vasco'". Mutua persino una canzone di Vasco Rossi, Enrico Letta per ribadire l'appoggio dei bersaniani del Pd al terzo mandato del presidente della Regione uscente, Vasco Errani. Il lancio della ricandidatura di Errani arriva da Bologna, dove Letta e' arrivato per dare il suo sostegno a Stefano Bonaccini, candidato d'area alla segreteria regionale. Alla conferenza stampa, a sorpresa, è arrivato anche lo stesso presidente Errani.

 

Per Letta, però, occorre anche guardare ai veri avversari e non solo dentro al centrosinistra. "La Lega nord in Emilia-Romagna deve essere per noi un tema serio di azione politica" a cui va data una risposta "piu' muscolare". In vista delle prossime regionali, Letta non ha dubbi: "Credo che per noi- chiosa- sia piu' insidiosa la Lega che il Pdl".

 

"Errani- scandisce Stefano Bonaccini- e' stato ed e' un gran presidente. Quindi una sua ricandidatura sarebbe molto piu' che autorevole". Errani, pero', ancora non ha sciolto le riserve sul suo futuro: "Sara' lui a decidere e valutare liberamente- premette Letta- ma questa Regione ha un governo che la mette in cima" alle Regioni italiane, che costituisce "un modello" per tutti.

 

Quindi "dobbiamo chiedere a Errani di continuare". Bonaccini, poi, giudica "molto apprezzabili" le parole di Piero Fassino, area franceschiniana, che tre giorni fa, anche lui da Bologna, ha dato il suo placet a Errani. Una presa di posizione che ha messo fine, lascia intendere Bonaccini, a chi, tra gli avversari di mozione, esprimeva dubbi sul terzo mandato del governatore.

"Noi siamo quelli della 'Combriccola del Vasco'". Mutua persino una canzone di Vasco Rossi, Enrico Letta per ribadire l'appoggio dei bersaniani del Pd al terzo mandato del presidente della Regione uscente, Vasco Errani. Il lancio della ricandidatura di Errani arriva da Bologna, dove Letta e' arrivato per dare il suo sostegno a Stefano Bonaccini, candidato d'area alla segreteria regionale. Alla conferenza stampa, a sorpresa, è arrivato anche lo stesso presidente Errani.

 

Per Letta, però, occorre anche guardare ai veri avversari e non solo dentro al centrosinistra. "La Lega nord in Emilia-Romagna deve essere per noi un tema serio di azione politica" a cui va data una risposta "piu' muscolare". In vista delle prossime regionali, Letta non ha dubbi: "Credo che per noi- chiosa- sia piu' insidiosa la Lega che il Pdl".

 

"Errani- scandisce Stefano Bonaccini- e' stato ed e' un gran presidente. Quindi una sua ricandidatura sarebbe molto piu' che autorevole". Errani, pero', ancora non ha sciolto le riserve sul suo futuro: "Sara' lui a decidere e valutare liberamente- premette Letta- ma questa Regione ha un governo che la mette in cima" alle Regioni italiane, che costituisce "un modello" per tutti.

 

Quindi "dobbiamo chiedere a Errani di continuare". Bonaccini, poi, giudica "molto apprezzabili" le parole di Piero Fassino, area franceschiniana, che tre giorni fa, anche lui da Bologna, ha dato il suo placet a Errani. Una presa di posizione che ha messo fine, lascia intendere Bonaccini, a chi, tra gli avversari di mozione, esprimeva dubbi sul terzo mandato del governatore.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -