Regionali, Errani: "Non risponderò ad una destra che colpisce la comunità"

Regionali, Errani: "Non risponderò ad una destra che colpisce la comunità"

Regionali, Errani: "Non risponderò ad una destra che colpisce la comunità"

BOLOGNA - Sara' perche' per la vittoria e' solo una questione di giorni (anche se la scaramanzia gli fa dire che "non ci sono piu' automatismi che garantiscono i risultati"), sara' perche' in fondo nella mischia dialettica non si e' mai buttato, ma Vasco Errani non abbandona il "low profile" neanche a  un mese dal voto per le Regionali, dove e' ricandidato a succedere a se stesso per il centrosinistra. Cosi' arriva puntuale alla sala Sirenella di Bologna, dove l'attendono i pensionati dello Spi.

 

glissa sulle domande dei cronisti (ineleggibilita', il Pdl che accusa l'Udc di portargli voti indiretti). Poi dal palco dei relatori, quando tocca a lui prendere la parola, spiega la sua tattica "di rimessa": "Non rispondero' alle polemiche di questa destra che descrive la Regione come non e'. Facendo cosi', si lamenta Errani, "non colpiscono me o il centrosinistra, ma la comunita'" emiliano-romagnola. "E per una manciata di voti- insiste lui- non seguiro' mai uno scontro basato sugli insulti dove a pagare e' l'Emilia-Romagna".

 

Dunque, Errani preferisce parlare di quanto fatto nel welfare, nella sanita', di una regione dove "si sta meglio e si e' cresciuti insieme". Perche', aggiunge, "noi non siamo quelli che possono permettersi di dire 'turatevi il naso e votate' alla Montanelli". A dare la carica ai pensionati ci pensa  il loro leader Bruno Pizzica. "Siamo gelosi della nostra autonomia, ma non siamo politicamente agnostici. Siamo col cuore saldamente a sinistra". Qui, incita Pizzica, "non si puo' e non si deve perdere. Qui bisogna vincere non solo perche' il risultato avra' un valore simbolico, ma anche per la sostanza".

 

Perche' "questa Regione puo' vantare un buon governo". Pizzica riconosce le cose fatte dalla giunta Errani per gli anziani, per combattere la crisi che ha investito i mercati, ma avverte: "Chiediamo ancora di piu'. Non bisogna illudersi che si possa stare fermi".

 

Commenti (3)

  • Avatar anonimo di Manù
    Manù

    basta guardare i numeri dell'Emilia Romagna, per capire cosa è stato fatto! Da sola la giunta di Errani ha destinato più milioni di euro per gli amortizzatori sociali di quanti ne abbia destinati il governo per il resto dell'Italia! Questo è solo uno degli sempi. Il resto sono solo chiacchiere!

  • Avatar anonimo di buonsenso
    buonsenso

    Quella di Errani è una saggia soluzione: l'unica possibile contro gli attacchi barbarici, populistici, demagogici, privi di spessore del centro-destra e soprattutto della signora BERNINI.. la quale dichiarando di essere d'accordo sulla divisione di questa fantastica e bellissima regione..si è data una ulteriore zappa sui piedi da sola!!! Non solo non ha contenuti..in più vorrebbe dividere anche una delle regioni più dinamiche..produttive..progressiste d'Italia!!! roba da matti!!! anche i pochi che volevano votarla NON LO FARANNO!! In emilia e anche in romagna!!

  • Avatar anonimo di J. Dorian
    J. Dorian

    "Non rispondero' alle polemiche di questa destra che descrive la Regione come non e'. Facendo cosi', si lamenta Errani, "non colpiscono me o il centrosinistra, ma la comunita'". Io posso essere d'accordo con lui, ma solo le stesse parole che usa Silvio quando dice "Non rispondero' alle polemiche di questa sinistra che descrive l'Italia come non e'. Facendo cosi', si lamenta Berlusconi, "non colpiscono me o il centrodestra, ma lo Stato".

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -