Regionali: il Pdl propone Mazzuca per sfidare Vasco Errani

Regionali: il Pdl propone Mazzuca per sfidare Vasco Errani

Regionali: il Pdl propone Mazzuca per sfidare Vasco Errani

BOLOGNA - E' Giancarlo Mazzuca il candidato del Pdl alla presidenza della Regione Emilia-Romagna. Lo ha deciso il coordinamento regionale del Popolo delle Libertà, guidato dal senatore Filippo Berselli. Mazzuca, 61 anni, forlivese ed ex direttore di Qn (la testata che riunisce "Il Resto del Carlino", "La Nazione" e "Il Giorno"), prima di avviare la sua corsa contro il governatore uscente Vasco Errani, dovrà attendere l'esito del tavolo nazionale tra Pdl e Lega Nord.

Commenti (5)

  • Avatar anonimo di stefano
    stefano

    Mazzuca, un brambilliano! Incredibile rivalutazione postuma del movimento di Michela Vittoria!

  • Avatar anonimo di pirpa
    pirpa

    Saranno anche utilizzatori finali ma non sono presidenti del consiglio e non legiferano ad uso e consumo dell'utilizzatore supremo!!! La vostra posizione è indifendibile come il vostro psiconano! Siamo ultimi nella classifica dei leader di governo e siamo ridotti ad essere lo zerbino dell'europa e del mondo a causa di una persona malata e ormai fuori controllo ossessiva compulsiva con comportamenti paranoici e manie di persecuzione! Se permettere piuttosto che il nano......piuttosto!!!

  • Avatar anonimo di L'uomo qualunque
    L'uomo qualunque

    @ fabrizio bazzocchi Sapessi quanti elettori e membri del tuo partito sono grandissimi "utilizzatori finali" di prostitute e trans ed hanno dubbie amicizie in giro per il mondo (ad esempio in Campania, in Calabria, in Puglia, nel Lazio). Del resto hai ragione qui in Emilia Romagna, per ora, qualsiasi altro candidato è davvero senza speranza...... finchè durano i voti dei vostri ragazzi che hanno da 75 anni in su e che sono fermi alla visione del mondo ante caduta del muro di Berlino andate sul velluto. Attenzione però, ad ogni consultazione elettorale siete sempre di meno, i vostri voti (e non quelli di Lega e PDL) oltre alla "grande mietitrice" se li mangia a grandi bocconi un certo Di Pietro, tipico esempio vivente di medicinale assai peggiore del male da curare.

  • Avatar anonimo di fabrizio bazzocchi
    fabrizio bazzocchi

    Errani peggio di un utilizzatore finale di prostutite, amico di dell'Utri e Previti, che aveva come stalliere un certo Mangano capomafia sembra un pò assurdo. Comunque ottima notizia per il centrosinistra, il candidato è senza speranza, mandato al macello.

  • Avatar anonimo di corso.rossi
    corso.rossi

    UNA BUONA NOTIZIA,SIGNIFICA CHE IL CENTRO DESTRA FINALMENTE CREDE DI POTER DIRE QUALCOSA ANCHE IN EMILIA ROMAGNA,LA CANDIDATURA DI MAZZUCA E' SICURAMENTE UN SEGNALE FORTE AGLI ELETTORI CHE SPERAVANO IN UN CANDIDATO FORTE E CREDIBILE,CAPACE DI PORTARE UN ATTACCO SERIO A QUESTA ROCCAFORTE POLITICA CHE SEMBRAVA FINO A POCO TEMPO FA INESPUGNABILE.ORA E' ESPUGNABILE ANCHE PERCHE' CHI L'HA GOVERNATA è MONARCA ASSOLUTO E ANCOR MENO DEMOCRATICO DEL PEGGIOR BERLUSCONI.SPERIAMO DI INIZIARE A SPERARE DI VEDERE UNA AMMINISTRAZIONE MENO DI PARTE RISPETTO A QUELLA " COMUNISTA" DEGLI ULTIMI TEMPI OVVERO DELLA GESTIONE ERRANI.ED è ANCHE UNA SPERANZA PER LA ROMAGNA E PER FORLI CHE ERRANI,ATTRAVERSO I SUOI VASSALLI,CERCA DI DISTRUGGERE.FORZA FORLI SI COMINCIA A VEDERE LA LUCE !

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -