Regionali, il punto della situazione alle 18,30: forte voto di protesta grillino

Regionali, il punto della situazione alle 18,30: forte voto di protesta grillino

Regionali, il punto della situazione alle 18,30: forte voto di protesta grillino

BOLOGNA - Con 1.200 sezioni già scrutinate sulle 4.500 circa delle regione Emilia-Romagna si delinea ormai netta la vittoria di Vasco Errani per il terzo mandato alla guida della Regione. Tuttavia Errani si posiziona sul 52-53%, vale a dire dieci punti percentuali in meno rispetto al risultato che lo incoronò nel 2005. Anna Maria Bernini arriva al 37% circa, un dato attualmente in linea con quanto fece il candidato del centro-destra nel 2005, Carlo Monaco (36,6%).

 

Significativo è il risultato di Giovanni Favia della lista di Beppe Grillo, che arriva al 6,7%, avvantaggiandosi di un voto disgiunto che lo vede premiato rispetto al risultato di lista. Tutto questo, chiaramente, allo spoglio parziale. La lista '5 stelle' potrebbe diventare il quarto partito dell'Emilia-Romagna. Male, infine, l'Udc, che si ferma al 4,1% dei consensi.

 

A livello di partiti, il Pd è sopra il 41%, l'Italia dei Valori va circa al 6,5%. nel centro destra, a livello regionale, il Pdl fa il 25%, in calo rispetto alla somma di Forza Italia e An del 2005, mentre cresce notevolmente la Lega Nord: il dato parziale la vede sopra il 13%, rispetto al 4,8% di appena cinque anni fa.

 

Provincia di Forlì-Cesena

Nella provincia di Forlì-Cesena Vasco Errani passa sotto la quota psicologica della metà dei consensi, fermandosi a quota 49,3%. Tutto questo a 143 sezioni scrutinate su 388. Anna Maria Bernini va quasi al 39%, un dato superiore a quello regionale. Il "grillino" Giovanni Favia va al 7,5%, superando l'Italia dei Valori e posizionandosi come quarta formazione politica più rappresentativa in provincia. Tra i partiti, il Pd resta per ora al 38,4%, sotto il 41% della media regionale. La Lega Nord va al 12,8%. PdL al 27%.

 

Provincia di Ravenna.

La provincia di Ravenna non "tradisce" Vasco Errani, che va al 56%, quando sono state scrutinate 189 sezioni su 399. Bernini è al 33%, mentre Favia si posiziona per ora 6,4%. Sotto il 4% è l'Udc. A livello di partiti il Pd vola al 45%, mentre il PdL si ferma al 22%, la Lega Nord si conferma al 12%.

 

Provincia di Rimini.
In provincia di Rimini con 154 sezioni scrutinate su 326, Vasco Errani resta con circa il 45%, mentre Bernini "vola" al 42%. Testa a testa, invece, per quanto riguarda Pd e PdL, tutti e due i maggiori partiti sono intorno al 33%. Giovanni Favia infine supera l'8,6%.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -