Regionali, l'Udc apre al centro-destra: "Candidato moderato". Gelo di Lega e PdL

Regionali, l'Udc apre al centro-destra: "Candidato moderato". Gelo di Lega e PdL

Pierferdinando Casini (Udc)-2

BOLOGNA - Udc assieme a Pdl e Lega Nord alle prossime Regionali? Solo se il candidato non sarà Giancarlo Mazzuca, ma un moderato e di centro. E' la proposta che viene, ormai all'ultimo, dai casiniani, con un duro affondo: "In Emilia-Romagna, per le caratteristiche della regione, un candidato espressione di Pdl e Lega nord non vincera' mai", rileva Galletti dell'Udc. Il centro-destra, quindi, avrebbe già messo in conto di perdere.

 

A dettare le condizioni e' Gian Luca Galletti, deputato bolognese dell'Udc e uomo dei casiniani in corsa per la poltrona di presidente della Regione in Emilia-Romagna. Galletti dunque, in risposta alle dichiarazioni dello sfidante del Pdl, Giancarlo Mazzuca, apre un piccolo spiraglio ad una possibile intesa. Ma allo stesso tempo fissa i paletti perche' l'accordo venga davvero alla luce.

 

Certo e', rileva il candidato Udc alla Regione, "noi siamo stati corteggiati in tutta Italia tranne che in Emilia-Romagna, dove il Pdl e' andato avanti da solo, evidentemente perche' aveva gia' messo in conto di perdere". Ad ogni modo, al momento nessun incontro tra Galletti e Mazzuca e' stato fissato per parlare di questi temi.

 

A gelare l'Udc è però la Lega Nord, mentre manca appena un mese di tempo per depositare le liste in vista delle prossime elezioni regionali. Il tono di Angelo Alessandri, segretario regionale del Carrocio, non si presta a molte interpretazioni: "Un'alleanza mi sembra difficile, manca poco tempo", afferma Alessandri, e comunque i casiniani "dovrebbero smentire tutto quello che hanno detto negli ultimi tre mesi. Ben venga una riflessione interna da parte dell'Udc, ma non sta a noi cercarli: tocca a loro".

 

E ancora Alessandri: "Di candidati moderati e di centro in Emilia-Romagna ce ne sono gia' stati in passato- stronca l'idea Alessandri- e forse erano troppo moderati e troppo di centro, visto che hanno ottenuto risultati pessimi alle elezioni e poi sono spariti" Nessun candidato moderato e di centro, neppure per il PdL.

 

L'unica alleanza possibile tra l'asse Pdl-Lega nord e l'Udc e' sul candidato in pectore del centrodestra, Giancarlo Mazzuca, che bene ha fatto a richiamare i casiniani a una possibile alleanza. A sostenerlo e' Fabio Garagnani, coordinatore cittadino del Pdl a Bologna, che in una nota replica cosi' anche al candidato dell'Udc per la presidenza della Regione, Gian Luca Galletti.

 

Per questo, sostiene Garagnani, "l'originalita' e la peculiarita' di Mazzuca, che da sempre si caratterizza per equilibrio e profonda onesta', possono contribuire in sede locale al superamento di quelle divergenze che permangono a livello nazionale". Ovvero, mette in chiaro l'azzurro, "favorendo un alleanza fra Pdl, Lega, Udc e amici moderati della sinistra, per favorire una vera alternativa improntata sulla centralita' della persona e sul principio di sussidiarieta' applicato in ogni campo della vita sociale".

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di vico
    vico

    grandi gli amici dell'udc ,,, in emilia romagna scelgono il candidato della destra e in puglia quello del centrosx,,,, e hanno solo il 5% dei voti....

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -