Regionali, La Russa: "Il PdL non dà per persa l'Emilia-Romagna"

Regionali, La Russa: "Il PdL non dà per persa l'Emilia-Romagna"

Regionali, La Russa: "Il PdL non dà per persa l'Emilia-Romagna"

BOLOGNA - Il Pdl non si sente sconfitto in partenza nella sfida elettorale per l'Emilia-Romagna. Parola di Ignazio La Russa, coordinatore nazionale del Pdl e ministro della Difesa: "Non e' nelle nostre abitudini quella di partecipare ad una competizione per perdere", dice il ministro in una intervista concessa a "L'Architrave", periodico bolognese. Nell'intervista al ministro si chiede ci dica la verita', l'Emilia-Romagna la date per persa a Roma?

 

"Assolutamente no", ribatte La Russa. E aggiunge: "Al contrario, crediamo che in Emilia-Romagna si giochera' una delle partite piu' importanti. Sconfiggere il Pd in Emilia-Romagna, significherebbe infliggere un colpo mortale al sistema politico delle sinistre. Anche se mi sembra che pure da  soli stiano facendo un buon lavoro, visto quanto e' accaduto con il caso Delbono".

 

In ogni caso, prosegue il ministro, "non ci spaventano le battaglie dure, ne' ci hanno mai spaventato, altrimenti molti di noi non avrebbero neppure iniziato a fare politica. Soprattutto in regioni come l'Emilia-Romagna. In tanti hanno condotto battaglie ben sapendo che si trattava solo di battaglie di  opposizione, senza speranze di vittoria, oggi le speranze ci sono eccome". E tra  queste 'crociate', La Russa cita la candidatura a sindaco di Imola di Marcello Bignami: "Glielo chiese il partito che allora era in difficolta' a Imola. Accetto' pur sapendo che l'obiettivo era limitare i danni di una sconfitta non solo contro le sinistre ma anche contro i contestatori dell'allora dirigenza di An".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -