Regionali, Vasco Errani: "Confrontare il nostro operato col nulla del governo"

Regionali, Vasco Errani: "Confrontare il nostro operato col nulla del governo"

Regionali, Vasco Errani: "Confrontare il nostro operato col nulla del governo"

BOLOGNA - "Presentero' il listino quando presentero' la coalizione, e cioe' alla fine della prossima settimana". Lo dice a Reggio Emilia Vasco Errani in visita per aprire ufficialmente la campagna elettorale per le regionali. Il presidente parla ai candidati locali dei partiti alleati. E lo schema e' semplice: "Quello che la Regione ha fatto e quello che si propone di fare", saranno gli assi da calare contro  il Governo, "non ha fatto niente" per i cittadini.

 

Errani prima di iniziare il suo discorso viene interrotto da un gruppetto di attivisti del centro sociale "Acquarius" che perorano la causa di una legge regionale sul reddito minimo garantito. E poi attacca: "Noi faremo una campagna elettorale caratterizzata su due aspetti: uno e' quello delle cose fatte e credo che su questa base abbiamo buone ragioni per chiedere con credibilita' il voto degli elettori". E poi "le proposte di innovazione che sono indispensabili nel quadro del profondo cambiamento che stiamo vivendo che non e' solo crisi. Mi aspetto che Reggio interpreti bene questa nostra proposta e dunque mi aspetto un risultato positivo".

 

La campagna elettorale, prosegue il presidente, "dovra' essere improntata al rapporto diretto con

i cittadini, primo perche' un bagno di umilta' ci fa bene, e poi perche' le nostre ragioni, se stiamo nel merito e sul merito dei problemi sono immensamente piu' forti di quelle della destra". A seguire il governatore galvanizza i suoi: "Siamo quella forza che vuole guardare in faccia i problemi e da li' far esprimere il meglio delle comunita'".

 

Non manca un consiglio pratico: "Consiglio in campagna elettorale di fare uno schema che metta a  confronto quello che ha fatto il Governo con quello che ha fatto la Regione sulla crisi. Noi con gli accordi sugli ammortizzatori sociali abbiamo salvato almeno 40 mila posti di lavoro, abbiamo  investito 520 milioni e continueremo a investire". Infine Errani rassicura gli avversari, Annamaria  Bernini del Pdl e Gianluca Galletti dell'Udc che chiedono un confronto: "Faremo i confronti pubblici quando sara' il momento senza nessuna difficolta', nel merito della discussione non c'e'  davvero nessun problema".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -