Regione, Alessandrini (Pd) chiede l'introduzione della diffida amministrativa

Regione, Alessandrini (Pd) chiede l'introduzione della diffida amministrativa

BOLOGNA - Tiziano Alessandrini e altri diciassette consiglieri del pd hanno presentato una risoluzione nella quale si impegna la Giunta regionale a verificare l'opportunità di inserire nella ‘Disciplina dell'applicazione delle sanzioni amministrative di competenza regionale" (L.r. 21/1984) la previsione della diffida amministrativa a fronte di violazioni sanabili connesse all'omissione di comportamenti dovuti.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Tale previsione - si legge nel documento - oltre ad inserirsi fra le azioni tese alla semplificazione del procedimento sanzionatorio, riveste anche un valore educativo non secondario, potendosi considerare uno sprone non coercitivo alla conoscenza e al rispetto delle regole". A sostegno della richiesta, Alessandrini e colleghi ricordano che in occasione dell'ultimo Comitato tecnico di polizia locale, riunitosi nel dicembre scorso, alcuni Comandanti di polizia municipale hanno ribadito l'importanza di prevedere l'istituto della diffida amministrativa almeno per i Comuni e le Province.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -