Regione: anomalie in un Concorso pubblico, interrogazione di Corradi (Lega)

Regione: anomalie in un Concorso pubblico, interrogazione di Corradi (Lega)

BOLOGNA - Il Consigliere Regionale della Lega Nord, Roberto Corradi, ha presentato un'interrogazione alla Giunta Regionale, con la quale evidenzia le anomalie che si sarebbero verificate durante la prova del Concorso per la progressione interna dei dipendenti regionali, tenutosi a Bologna il 6 maggio 2008.

 

Durante la prova scritta, che ha interessato oltre cento dipendenti della Regione Emilia-Romagna, il sindacato CONFSAL ha denunciato il verificarsi di gravi anomalie, ed in particolare, il fatto che successivamente all'apertura delle buste contenenti il testo della prova scritta, la persona incaricata di fotocopiare il predetto testo si sia assentata per circa due ore, periodo nel quale anche diversi candidati hanno lasciato la sala destinata al concorso, malgrado fosse stato precisato che durante la prova non era consentito allontanarsi dal locale.

 

Per il Consigliere Regionale Roberto Corradi: "La circostanza che per quasi due ore diversi candidati abbiano potuto allontanarsi liberamente dal locale destinato alla prova, nello stesso periodo in cui il testo del concorso era all'esterno della predetta sala per essere fotocopiato, pregiudica gravemente l'obiettività della prova stessa.  Infatti, non si può escludere che alcuni candidati usciti dalla sala abbiano potuto accedere ai quesiti della prova ben prima dei restanti candidati che, rispettosi della prescrizione impartita, non si sono allontanati dal luogo del  concorso".

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Con l'interrogazione il Consigliere leghista ha chiesto alla Giunta Regionale se quanto accaduto sia compatibile con i principi di imparzialità e correttezza che dovrebbero caratterizzare un concorso pubblico e se, al fine di prevenire eventuali azioni legali avverso i risultati della prova, non sia opportuno annullare in autotutela la predetta prova, disponendone la sua ripetizione. Inoltre, Corradi ha chiesto a Vasco Errani quali provvedimenti intenda assumere nei confronti del personale che era preposto a vigilare sul corretto svolgimento del concorso.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -