Regione, Commissione bilancio: approvato il rendiconto 2010 dell'agenzia di Protezione Civile

Regione, Commissione bilancio: approvato il rendiconto 2010 dell'agenzia di Protezione Civile

BOLOGNA - La commissione Bilancio ha espresso parere favorevole (astenuti il pdl e la lega nord) al rendiconto generale per l'esercizio finanziario 2010 dell'Agenzia regionale di protezione civile. Per le diverse attività l'Agenzia, nel corso del 2010, ha impegnato spese per 12 milioni e 96 mila euro (di cui 6 milioni e 748 pagate entro il 31 dicembre). Le entrate di competenza ammontano a 16 milioni e 916 euro.

 

Il risultato attivo complessivo di competenza dell'esercizio finanziario 2010 è pertanto di 4 milioni e 820 mila euro. Per quanto riguarda la situazione finanziaria, con un fondo cassa che al 31 dicembre risultava di 21 milioni e 32 mila euro, residui attivi per 1 milione e 323 mila euro, e residui passivi per 7 milioni e 903 mila euro, l'avanzo netto di amministrazione è pari a 14 milioni e 453 mila euro. Il direttore generale dell'Agenzia regionale di protezione civile, Demetrio Egidi, intervenuto in commissione per illustrare i dati del rendiconto 2010 ha parlato di "anno irripetibile e miracoloso", in quanto - ha spiegato- difficilmente sarà possibile ricreare questa situazione determinata da  una favorevole congiuntura che ha fatto confluire nelle casse dell'Agenzia consistenti finanziamenti di fonte regionale e statale anche pregressi. L'Agenzia infatti ha la facoltà di anticiparre le spese necessarie per intervenire con tempestività in particolari situazioni di emergenza. Come, ad esempio, è accaduto per  far fronte all'emergenza ambientale determinatasi il 23 febbraio 2010 a seguito dello sversamento nel fiume Lambro di circa 1000 mc di idrocarburi provenienti da una raffineria e poi confluiti nel Po, nel tratto in provincia di Piacenza dove diversi comuni rivieraschi sono stati interessati dal conseguente inquinamento. Per tale emergenza l'Agenzia ha anticipato tempestivamente 609 mila 858 euro. 

Particolarmente favorevole nel 2010 anche l'afflusso di risorse statali  confluite nelle contabilità speciali per particolari situazioni di emergenza nazionale di cui l'Agenzia ha la gestione amministrativa e contabile.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nello stesso anno 2010 l'Agenzia ha ricevuto l'assegnazione da parte della Regione di alcuni fondi statali a destinazione vincolata come i 355 mila euro per rimborsi destinati al personale impegnato in attività di volontariato e i 7 milioni e 518 mila euro riferiti all'annualità 2008 del Fondo regionale di protezione civile. Si tratta dell'ultima erogazione di tale Fondo che è stato azzerato a decorrere dal 2009. Ragione per cui Egidi ha fatto presente che lo scenario nei prossimi anni si prospetta "veramente pesante", anche se l'Agenzia sta facendo fronte alla decurtazione delle risorse provvedendo a recuperare fondi anche attraverso la legittima revoca dei finanziamenti agli enti locali che non hanno realizzato gli interventi pianificati entro i tempi concordati.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -