Regione: costi telefonici per 800mila euro l'anno

Regione: costi telefonici per 800mila euro l'anno

Regione: costi telefonici per 800mila euro l'anno

Costi della politica e trasparenza: dopo il taglio dei compensi ai consiglieri regionali, sotto la lente d'ingrandimento finiscono ora le spese telefoniche della Regione. Che ammontano a 196.500 euro per i telefonini e 593.655 euro per i telefoni fissi (diminuita quasi del 50% rispetto al passato). Si può ancora migliorare e allora l'ente guidato da Vasco Errani effettua controlli a campione sui telefoni dei dipendenti per verificarne l'utilizzo più o meno corrispondente con le esigenze di lavoro. Giro di vite anche sulle le linee fisse.

 

I tabulati vengono controllati dai temuti responsabili di struttura, con l'indicazione di chi 'sfora' del 30% rispetto ai volumi di chiamate di riferimento. Bisogna però subito precisare che quando i dirigenti hanno fatto gli approfondimenti su chi ha varcato il limite, non sono stati riscontrati usi impropri. Cosa non scontata su un consumo complessivo che ammonta a circa 800mila euro l'anno (dato del 2009) per le sole utenze telefoniche.

 

L'esigenza di risparmiare, però, riguarda anche questo ambito: e allora la giunta regionale ha varato una serie di provvedimenti per raggranellare qualche euro in più anche su telefonini e linee fisse, oltre che su pc e auto. I cellulari sono passati da 504 a 799 tra il 2008 e il 2009, segnando un aumento del 58%, ma dovuto all'avvio di un nuovo progetto che ha reso necessario dotare di cellulare ulteriore personale. Eppure l'aumento della spesa non è stato proporzionale alla crescita esponenziale dei cellulari: +2,9%, ovvero da 191.000 a 196.542 euro. Questo grazie al fatto che ogni dipendente provvisto di cellulare è diventato più virtuoso: la spesa media infatti è passata da 379 a 246 euro, pari a una diminuzione del 35%.

 

Sul fronte delle linee fisse, nel 2009 la Regione ha attivato il sistema Voip, producendo un risparmio del 32,7% dal 2007 al 2008 e di un altro 14,9% tra il 2008 e il 2009: il che in cifre vede una spesa di 1.037.533 nel 2007, che scende a 697.871 nel 2008 e a 593.655 euro nel 2009.

 

Risparmi anche nel parco auto nel 2009. I mezzi di proprietà della Regione dagli 88 del 2008 sono passati a 81 nel 2009 e per il 2010 la stima ne dà 72 alla fine dell'anno, 16 in meno di due anni prima. E' rimasto uguale, invece, il numero delle macchine a noleggio, sempre 76, che però ha visto un calo dei costi: nel 2007 si spendevano 688.394 euro, nel 2008 658.957 e nel 2009 si è scesi a 626.312 euro. Sempre nel 2009, la Regione ha messo in conto di comprare due auto bi-fuel benzina-metano e due benzina-gpl che, nel lungo periodo, dovrebbero portare a un risparmio sui costi di carburante.

 

Commenti (1)

  • Avatar anonimo di TEX
    TEX

    Come prevedibile e come è prevedibile dal governo , anche i signori della regione non hanno nessuna intenzione di capire che la pacchia è finita. Basta compensi esorbitanti (si sono tagliati il 10% una nullità;) almeno il 50& sarebbe stato significativo, restituiteci i soldi rubati con i rimorsi elettorali. sarebbe appropiazione indebita e sinceramente sè fosse possibile, farei una Class action contro tutti i pertiti che la percepiscono per un rimborso con gli interessi perchè incostituzionale. Non sì può continuare a tagliare le spese, quando ancora esistono forme come le provincie che non sono altro che doppioni. Le molteplici aziende esterne per sistemare amici di amici ed elettori. Basta grazie, prima che sia troppo tardi. Ma cosa vi frega, tanto dopo saremo sempre noi a pagarne le coseguenze e voi neanche la soddisfazione di vedervi in galera. Mastella è in europa, mentre dovrebbe essere in galera.

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -