REGIONE - Ferrovie e adeguamenti in materia ambientali discussi in Commissione

REGIONE - Ferrovie e adeguamenti in materia ambientali discussi in Commissione

BOLOGNA - La commissione territorio, ambiente e mobilità, presieduta da Gian Carlo Muzzarelli, ha tenuto la seduta odierna presso la sede provinciale bolognese dell'Arpa( l'Agenzia regionale per la protezione ambientale) della quale, esaurito l'esame degli oggetti all'ordine del giorno, ha visitato i laboratori ed ascoltato il direttore ed i tecnici su questioni attinenti gli aspetti ambientali e sanitari nelle aree circostanti gli inceneritori. I lavori sono iniziati con una relazione dell'assessore alla mobilità, Alfredo Peri, sulla parziale modifica dello Statuto della Fer ( Ferrovie Emilia-Romagna s.r.l.) la società pubblica che, per conto della Regione, dal 2001gestisce la rete ferroviaria precedentemente gestita da 7 concessionarie dello Stato.

In base alla modifica la Fer (che è composta da 4 delle 7 aziende ex-concessionarie ), oltre al presidente, sarà dotata di un amministratore delegato. La variazione, ha detto l'assessore, è connessa alla politica che la Regione e la Fer intendono sviluppare: aggregare nella società, con il loro assenso, anche le altre 3 ex concessionarie( le aziende di trasporto comunale di Reggio, Bologna e Modena che svolgono attività su ferro) ma separare la gestione della rete da quella dei servizi. La nova figura statutaria, che non comporta aumento di costi, è appunto funzionale a questa separazione dell'attività in due filoni. Nel dibattito, Ugo Mazza (ds), Ubaldo Salomoni(fi) e Daniela Guerra(verdi) hanno chiesto informazioni sul piano industriale di Fer e sulle politiche regionali per lo sviluppo del trasporto pubblico; Paolo Nanni (idv) ha espresso dubbi sulla reale convenienza, in aziende di piccole dimensioni, di separare la gestione della rete da quella dei servizi.


L'assessore Zanichelli ha invece illustrato il progetto di legge:
"Adeguamenti normativi in materia ambientale". Il testo - ha detto l'assessore- si è reso necessario per adeguare il quadro normativo ai mutamenti tecnici, tecnologici e di processo ed anche per recepire normative comunitarie che sono entrate nell'ordinamento dello Stato. La legislazione ambientale, come è noto, è stata oggetto di una revisione ampia con il decreto legislativo n. 152, del 3 aprile 2006, più conosciuto come " Codice ambientale", le cui norme sono però ancora oggi sottoposte a rivisitazione. Nelle more della "sistemazione definitiva" della disciplina di importanti matrici ambientali oggetto del Codice, ha aggiunto Zanichelli, si è ritenuto comunque di proporre il pdl, poiché alcune delle disposizioni in esso contenute non riguardano gli ambiti tematici del Codice ed altre non possono essere ulteriormente rinviate.
Sul testo , il cui articolato sarà esaminato nella prossima seduta della commissione, è già stata convocata un'udienza conoscitiva, lunedì 15 gennaio.


Daniela Guerra si è soffermata sulla opportunità di valutare attentamente l'articolato che tocca questioni essenziali per l'ambiente e la salute(dalle risorse idriche, ai rifiuti, all'elettromagnetismo); Mazza, per migliorare la qualità ambientale della nostra Regione ha chiesto il supporto tecnico di Arpa nel lavoro di definizione delle linee di indirizzo ambientali ed un coordinamento tra gli assessorati ambiente, sanità, trasporti ed energia.
Il direttore di Arpa, Alessandro Bratti, ha confermato la piena disponibilità a collaborare sul piano tecnico scientifico con la Commissione ed ha poi illustrato il progetto di ricerca triennale, iniziato quest'anno, che si pone l'obiettivo di organizzare un sistema di sorveglianza ambientale e valutazione epidemiologica nelle aree circostanti gli impianti di incenerimento in Emilia-Romagna. Il presidente Muzzarelli ha ringraziato Arpa per l'organizzazione dell'incontro che aveva l'obiettivo di far conoscere ai commissari i livelli di professionalità e di qualità tecnica dell'Agenzia, "In un mondo in veloce evoluzione, che pone problemi sempre più complessi da dipanare, anche sul fronte della tutela dell'ambiente è, infatti, essenziale per chi amministra - ha puntualizzato Muzzarelli- poter contare su strutture di ricerca di alta qualità, in grado di fornire conoscenze e dati scientifici su cui fondare scelte pubbliche consapevoli ed innovative"

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


Erano presenti alla seduta anche i consiglieri: Salvatore Caronna, Mario Mazzotti, Laura Salsi(ds); Roberto Piva, Matteo Richetti e Damiano Zoffoli (margh);Fabio Filippi e Ubaldo Salomoni (fi); Luca Bartolini (an); Paolo Nanni (idv);

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -