REGIONE – Il nuovo disegno di legge per cancellare discriminazione e violenza alle donne.

REGIONE – Il nuovo disegno di legge per cancellare discriminazione e violenza alle donne.

Bologna - "Siamo qui a prendere coscienza di una realtà di violenza ripugnante perpetrata contro le donne, con dati raccapriccianti che testimoniano come nella maggioranza dei casi i carnefici siano famigliari legati da relazioni di tipo affettivo con le vittime".


Lo ha dichiarato la presidente dell'assemblea legislativa Monica Donini, intervenuta oggi pomeriggio al seminario intitolato "Violenza alle donne e discriminazione di genere: il nuovo disegno di legge", organizzato dalle Case delle Donne e Centri antiviolenza dell'Emilia-Romagna, con il patrocinio dell'Assemblea legislativa.


"Dagli ultimi dati forniti dall'Istat - ha detto ancora Donini - la nostra regione è purtroppo ai primi posti della macabra classifica che annovera i casi di violenza contro le donne. Certamente questo posizionamento deriva dal fatto che qui c'è un maggior coraggio da parte delle vittime a denunciare il delitto subito, anche grazie al supporto offerto alle donne dai centri antiviolenza. Non possiamo tuttavia nasconderci che il dato desta comunque una profonda inquietudine, tale da rendere urgenti iniziative concrete da parte delle Istituzioni per definire strumenti operativi di prevenzione, di repressione e di tutela nei confronti di chi ha subito violenza. Anche il seminario odierno, quindi, si muove in questa direzione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al centro dei lavori dell'incontro l'approfondimento sul disegno di legge Pollastrini-Bindi-Mastella "Misure di sensibilizzazione e repressione dei delitti contro la famiglia, per l'orientamento sessuale, l'identità di genere ed ogni altra causa di discriminazione".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -