Regione, il Pdl chiede proroga del piano casa

Regione, il Pdl chiede proroga del piano casa

L'Emilia-Romagna è l'unica Regione che non ha prorogato il cosiddetto "Piano casa", scaduto il 31 dicembre scorso. Dall'ultimo monitoraggio, effettuato nell'estate 2010, risulta che le domande per ampliamenti e ricostruzioni sono state poco più di un centinaio, contro le oltre 12mila registrate in Veneto e le 5mila della Sardegna. Ciò è accaduto "a causa degli eccessivi vincoli contenuti nella legge regionale 6/2009".

 

È quanto sostengono gli undici consiglieri del gruppo "Popolo della Libertà" - primo firmatario Luigi Giuseppe Villani -, che hanno presentato una Risoluzione sull'argomento.

 

Scopo della Risoluzione è impegnare l'Assemblea legislativa e la Giunta regionale a prorogare almeno per l'anno 2011 il "Piano casa, correggendo, alla luce dei dati raccolti, le norme eccessivamente vincolistiche" contenute nella citata legge regionale. Il documento afferma di voler evitare che a causa di una contrapposizione meramente politica, "gli emiliano-romagnoli, unici in Italia, vengano privati dei vantaggi previsti dal Piano casa del Governo, lasciando, inoltre, inopinatamente al palo il settore edilizio della nostra regione".

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -