REGIONE - In Commissione l'attività di Intercet-ER, Delbono: ''Dobbiamo essere orgogliosi''

REGIONE - In Commissione l'attività di Intercet-ER, Delbono: ''Dobbiamo essere orgogliosi''

BOLOGNA - "E' uno dei gioielli del nostro Piano telematico, che ha registrato ampi riconoscimenti anche a livello nazionale, nella Finanziaria 2007, e di cui la nostra Regione deve essere orgogliosa": così ha esordito l'assessore regionale alle Finanze, Flavio Delbono, illustrando in Commissione Bilancio Affari generali ed istituzionali l'attività e le prospettive di InterCenter-ER, l'Agenzia regionale per l'acquisto di beni e servizi. L'Agenzia, nata sulla base della legge regionale del 2004 per lo Sviluppo della società dell'informazione, costituisce una nuova modalità per gestire gli acquisti di beni e servizi attraverso strumenti telematici innovativi. Con la sua attività, InterCenter-ER punta a due obiettivi fondamentali: la semplificazione e l'efficienza dei procedimenti amministrativi e l'ottimizzazione e razionalizzazione della spesa pubblica.


Lo strumento principe utilizzato dall'Agenzia per sostenere il processo di ottimizzazione degli acquisti è la convenzione, attraverso la quale, a seguito di una gara telematica o tradizionale, l'Agenzia stipula convenzioni quadro in base alle quali le imprese fornitrici prescelte si impegnano ad accettare, alle condizioni e ai prezzi stabiliti, ordinativi di fornitura fino alla concorrenza di un quantitativo di beni o di servizi predeterminato. A seguito della stipula vengono allestiti cataloghi elettronici contenenti informazioni sui beni/servizi oggetto della convenzione. Sono vincolati ad operare con InterCent-ER la Regione e gli Enti regionali, quali agenzie, aziende ed istituti, anche autonomi, gli enti e le aziende del Sistema sanitario regionale; è invece facoltativo utilizzare InterCent-ER per gli Enti locali, gli istituti di istruzione scolastica e universitaria le altre P.A.. Confermano la rilevanza di questo sistema i dati sull'attività svolta dal 2005 ad oggi, sia in termini di numero di adesioni al servizio sia per quanto riguarda gli ottimi risparmi realizzati, i più consistenti dei quali si sono registrati nell'ottimizzazione delle procedure di acquisto. Hanno aderito ad InterCent-ER, fruendo così dei vantaggi offerti dai servizi, più dell'85% degli Enti regionali, locali e Aziende sanitarie della Regione Emilia-Romagna. Da segnalare in proposito i dati relativi all'adesione ad Intercent-ER di Province e Comuni, non vincolati a fruire dell'Agenzia: vi aderiscono attualmente tutte le 9 Province e 250 dei 340 Comuni emiliano-romagnoli. Dal 2005 sono state attivate convenzioni per 251 milioni di euro, sono stati stipulati contratti dalle P.A. per oltre 120 milioni di euro, si sono ottenuti risparmi medi di oltre il 18.%. Va anche ricordato che gli acquisti non vengono effettuati ai prezzi più bassi, ma sulla base delle offerte economicamente più vantaggiose, criterio che valuta i costi ma salvaguarda anche la qualità. Attualmente sono in itinere diverse convenzioni per l'acquisto di ulteriori categorie merceologiche di beni e servizi, sia di spesa comune delle Amministrazioni del territorio, sia di spesa sanitaria; molte altre categorie saranno oggetto di iniziative dell'Agenzia nel corso del 2007.
"L'Agenzia, ha chiarito fra l'altro l'assessore, non ha il compito di sindacare le singole scelte delle Amministrazioni; cerchiamo da una parte di far risparmiare tutte le P.A. convenzionate e dall'altra di fare massa critica per realizzare economie di scala".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


Molto positivo il giudizio di un esponente diessina su un'iniziativa che, ha detto, dimostra che è possibile con politiche intelligenti razionalizzare i costi e che, quindi, andrebbe comunicata ancora meglio. L'agenzia è un ente strumentale molto utile, ma le sue scelte non devono contrastare con le importanti scelte politiche che fa la Regione: questo il commento dei verdi, riferito in particolare a due casi specifici, cioè la ricerca fatta sul mercato del fornitore unico per l'offerta di prodotti alimentari e l'acquisto di auto. L'Agenzia raccoglie e organizza le richieste che provengono da altri, i committenti, ha replicato l'assessore, quindi spetta a loro essere congruenti con le scelte politiche della Regione.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -