REGIONE – Masella (PRC) “Garantire a chi lo richiede il tempo pieno alla scuola primaria”

REGIONE – Masella (PRC) “Garantire a chi lo richiede il tempo pieno alla scuola primaria”

Bologna - Leonardo Masella (prc) è intervenuto, con un'interrogazione, sul ridimensionamento del tempo pieno previsto, per l'anno scolastico 2007/2008, nella scuola primaria in Emilia-Romagna, chiedendo alla Giunta di intervenire presso il governo affinchè sia garantito questo modello di scuola, che, sottolinea il consigliere, è il più richiesto dalle famiglie.


Dalla circolare emanata nel febbraio scorso dal Direttore generale dell'Ufficio scolastico regionale, spiega infatti Masella, che individuava la quantificazione delle dotazioni di organico del personale docente per l'anno scolastico 2007/2008, i criteri di ripartizione fra le diverse province e la definizione degli organici di istituto, si evince che le future classi prime della scuola primaria dovranno essere organizzate su un modello orario di 30 ore settimanali e che l'organico verrà assegnato di conseguenza, abolendo così il tempo pieno non solo in prima, ma anche in tutte le altri classi.


La circolare dell'Usp, continua il consigliere, per coprire nelle future prime classi le 10 ore settimanali di mensa e ricreazione consiglia ai dirigenti di usare le compresenze degli insegnanti delle classi seconde, terze, quarte e quinte. In questo modo, gli alunni di prima avranno sei o sette insegnanti e nelle altre classi verranno abolite le compresenze che permettono di svolgere attività di laboratorio, di recupero, di integrazione, di effettuare le uscite didattiche e i progetti.


Le 40 ore settimanali trascorse a scuola dai ragazzi, rileva quindi il consigliere, "non saranno più 'tempo pieno', ma una sorta di spezzatino orario, il cui unico obiettivo è la mera assistenza". Masella riferisce poi che a seguito della mobilitazione a difesa del tempo pieno messa in atto da genitori ed insegnanti, il ministro ha concesso posti in più in organico di diritto per garantire il solo tempo pieno storico ed ha comunicato che per le centinaia di richieste in più di classi a tempo pieno avanzate dalle famiglie, forse per alcune sarà possibile avere un modello orario di 40 ore settimanali, ma senza compresenze e con una girandola di insegnanti. Per le rimanenti non c'è alcuna risposta. L'esponente del prc rileva anche che, rispetto all'anno scolastico 2006/2007, gli alunni della scuola primaria sono aumentati su base regionale (da 167.144 a 169.455), mentre la previsione relativa all'organico per l'anno 2007/2008 resta inalterata (14.7007).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per tutte queste ragioni, il consigliere chiede un intervento presso il governo, affinchè proceda ad una ulteriore rideterminazione delle risorse da assegnare alla regione Emilia-Romagna, in modo da assicurare un tempo scuola di 40 ore settimanali, con due insegnanti per classe e 4 ore di compresenza, modello che, evidenzia Masella, garantisce il tempo pieno e risponde ai bisogni educativi degli alunni e alle istanze sociali del territorio emiliano-romagnolo.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -