Regione, politiche giovanili: nuovo protocollo con regioni europee

Regione, politiche giovanili: nuovo protocollo con regioni europee

BOLOGNA - L'Assemblea ha approvato (astenuti i consiglieri della lega nord) il protocollo d'intesa tra la Regione Emilia-Romagna e alcune Regioni europee, relativo alla Rete Regioni Europee per i Giovani (ERY - European Regions for Youth) in materia di cooperazione internazionale per le politiche giovanili. Le altre Regioni interessate sono: Aquitania e Paesi della Loira (Francia), Wielkopolska e Bassa Slesia (Polonia), Gozo (Malta), Assia (Germania), Generalitat Valenciana (Spagna), Vastra Gotaland (Svezia), Galles (UK).


Questo documento ripercorre un analogo Protocollo siglato nel 2007 tra le stesse Regioni (con la sola eccezione di una, alla quale subentra la Regione maltese di Gozo), ha durata triennale e si propone di aumentare la cooperazione e la messa in rete nel settore delle politiche per i giovani fra le parti che hanno sottoscritto l'intesa, nonché la partecipazione a progetti europei.


Tra gli obiettivi della Rete European Regions for Youth, costituita nel 2007, ci sono lo scambio di buone pratiche nel settore delle politiche giovanili e il sostegno a progetti e scambi giovanili fra le Regioni firmatarie. Il Protocollo d'intesa prevede che tutte le iniziative del network siano basate sull'attiva partecipazione dei giovani e che i piani di lavoro si basino sulle priorità decise dalla Commissione europea, anche per poter avere accesso ai finanziamenti UE.

 

Dal punto di vista organizzativo, la rete viene coordinata a rotazione da una delle Regioni che ne fanno parte la quale, per il periodo del coordinamento, è responsabile della attuazione del piano di lavoro e della comunicazione.

Commenti

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -