Regione, primo provvedimento Errani: taglia-spese di rappresentanza

Regione, primo provvedimento Errani: taglia-spese di rappresentanza

Regione, primo provvedimento Errani: taglia-spese di rappresentanza

BOLOGNA - Lo aveva promesso in campagna elettorale: tagliare almeno il 20% delle spese di rappresentanza dell'ente. E sara' proprio questo uno dei primi atti che il presidente della Regione, Vasco Errani, portera' in giunta, probabilmente gia' la prossima. Errani ne ha parlato gia' una settimana fa, in via informale, con i suoi assessori, spiegando che portera' il piano taglia-spese di rappresentanza nella riunione di Giunta prima della prossima seduta di Consiglio (che dovrebbe essere a cavallo tra la fine di maggio e l'inizio di giugno).

 

Venerdì intanto la squadra di assessori regionali si e' riunita per la prima volta dopo il decreto di nomina firmato da Errani lunedi'. Il presidente ha aperto e chiuso la seduta, che e' servita agli assessori per presentare le loro priorita' di mandato. Nessun riferimento, assicurano i presenti, alle recenti vicende giudiziarie che hanno coinvolto viale Aldo Moro.

 

Il nuovo assessore alla Sanita', Carlo Lusenti, ha annunciato che il suo obiettivo e' tagliare le code e le file contro cui si infrangono spesso gli utenti del servizio sanitario regionale, mentre Sabrina Freda, titolare della delega all'Ambiente, ha detto di voler intervenire per "migliorare la filiera del riciclo dei rifiuti". Ma e' stata la crisi, naturalmente, al centro della riunione di Giunta. Gli assessori regionali si sono detti d'accordo nell'intenzione di "rafforzare gli interventi a favore dei lavoratori in cassaintegrazione e delle famiglie colpite dalla perdita di occupazione", in modo da attenuare "gli effetti sociali della crisi".

 

L'assessore regionale alle Attivita' produttive, Giancarlo Muzzarelli, ha infatti indicato come priorita' "il rilancio del lavoro". Oltre che sostenere i lavoratori in difficolta', la Giunta Errani lavorera' anche per "sviluppare nuovi pezzi di economia", in particolare la green economy, l'agroalimentare e l'economia della conoscenza. "Non tutte le aziende che non hanno subito gli effetti della crisi si ripresenteranno uguali alla fine di questo periodo", spiega l'assessore regionale all'Agricoltura, Tiberio Rabboni.

 

La riunione della Giunta di venerdì e' durata circa tre ore e mezza e i contributi degli assessori serviranno poi a Errani per elaborare la presentazione del programma di mandato che fara' nella prossima seduta dell'Assemblea legislativa. Tra due settimane, invece, dovrebbe essere convocata la prossima riunione degli assessori. Soddisfatta della prima Giunta l'assessore al Welfare, Teresa Marzocchi: "E' stata una bella riunione, abbiamo lavorato bene insieme". (Dire)

Commenti (2)

  • Avatar anonimo di passatore
    passatore

    ...PER "SEDE"..INTENDO L'UFFICIO DI RAPPRESENTANZA DELL'EMILIA ROMAGNA... IN CINA A SHANGHAI... COSTATA UN POZZO DI SOLDI ..PAGATI DA NOI CONTRIBUENTI... E SERVITA A NULLA. .. MI A RIDERE SENTIR PIANGERE CHE MANCANO I SOLDI PER LE SCUOLE!

  • Avatar anonimo di passatore
    passatore

    ...BRAVO ERRANI!!!...BASTA VIAGGI AI CARAIBI A SPESE DELLA REGIONE CON AMANTI E AUTISTI... ...A PROPOSITO ...E' ANCORA APERTA LA SEDE A SHANGHAI ( ZONA XIN TIEN DI ) CHE E' COSTATA 5 MILIONI DI EURI PER QUATTRO MURI CON SOPRA LE FOTO DEI PROSCIUTTI?

Notizie di oggi

I più letti della settimana

    -
    -